Carfagna: "In bocca al lupo". D'Antoni: "Dov'è vissuto finora?"

Auguri da Prestigiacome e Carfagna: "Micciché continuerà a lavorare per leadership di Berlusconi". L'Mpa preferisce il Pd. Borghezio: "In molti hanno provato a imitare la Lega, ma nessuno ci è riuscito"

Palermo - Dopo il battesimo di Forza Sud, non si fanno attendere le reazioni degli altri esponenti politici, a partire da Stefania Prestigiacomo, ministro dell'Ambiente, invitata all'evento, che ha dichiarato: "Faccio i migliori auguri a Gianfranco Miccichè e a tutti gli amici che hanno aderito al suo ambizioso progetto. Condivido in pieno la necessità di dare voce a quanti si erano illusi di trovare nell’Mpa una credibile difesa degli interessi del mezzogiorno. Credo che quello di Miccichè sia un progetto politico serio per questo, da ministro siciliano, ascolterò le loro istanze, che meritano attenzione e rispetto. Conosco da tropo tempo Gianfranco Miccichè e so il grande affetto personale e la stima, quasi una venerazione, che nutre per il Presidente Berlusconi. Pertanto qualche eccesso retorico di stamani può essere letto solo in chiave positiva e di sostegno nei confronti del premier".

"Micciché continuerà a lavorare per leadership di Berlusconi" Un messaggio di auguri e in bocca al lupo viene anche dal ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna che sottolinea: "Il Popolo delle libertà è un partito nato per unire e includere, abbracciare le posizioni politiche dei moderati italiani e dibatterle al suo interno: mi dispiace che, almeno questa volta, non abbia saputo ascoltare e non sia riuscito a contenere la spinta meridionalista che oggi sfocia in un nuovo movimento. Mi consola sapere che Gianfranco Miccichè continuerà a lavorare, come ha sempre fatto, per l’unità e la solidità di una leadership, quella di Silvio Berlusconi, che nessuna campagna mediatica e nessun assalto giudiziario, riusciranno a scalfire, perchè discende innanzitutto dal consenso degli italiani"

Soddisfatto Noi Sud "Miccichè lancia un progetto politico di stampo meridionalista simile al nostro. Siamo convinti che sarà possibile trovare una sintesi comune", afferma il Capogruppo di Noi Sud a Montecitorio, Luciano Sardelli, che aggiunge: "Il rilancio dell’economia meridionale può essere realizzato solo da un Governo di centrodestra. Siamo certiche molte sono le convergenze politiche tra Noi Sud e Forza del Sud e che insieme potremo perseguire l’obiettivo di tutelare il popolo meridionale, partendo dalle aule parlamentari". 

L'Mpa preferisce il Pd La stessa solidarietà di Sardelli non viene dai giovani del Movimento per le autonomie. "In questo momento il centrodestra siciliano è vergognoso come non mai - ha detto il coordinatore Francesco Saccone - Preferiamo un dialogo con il centrosinistra, i nostri interlocutori sono i giovani del Pd, anche se dopo lo strappo di Fini vediamo con favore anche Fli e i giovani di Casini. Come egli stesso ha più volte dichiarato, Micciché, soldato di Berlusconi, vuole una forza che bilanci la Lega al Sud, ma che dipenda sempre da Roma".

"Dove è vissuto negli ultimi due anni e mezzo?" Critico Sergio D'Antoni, deputato Pd e vicepresidente della commissione Finanze della Camera, che ha commentato: "Ascoltando le parole di Gianfranco Micciché, viene da chiedersi dove abbia vissuto negli ultimi due anni e mezzo per scoprire solo oggi la politica antimeridionalista e antisicilianista dell’esecutivo Berlusconi, di cui occupa una prestigiosa poltrona. Sarebbe poi interessante sapere come concilia lavpropria delega al Cipe con l’aver fatto passare tutti, ma proprio tutti i provvedimenti che hanno affossato il Mezzogiorno".

Siparietto a distanza con la Lega Nord A Gianfranco Miccichè, che ha definito "i terroni meglio dei polentoni" perchè "noi abbiamo dietro la Magna Grecia, loro
gli Unni", risponde Mario Borghezio, deputato leghista, che ha commentato: "Quando abbiamo fatto la nostra invasione a Roma siamo calati non con la spada di Brenno, ma con la voglia di distruggere il potere centralista romano. Questa determinazione non echeggia affatto nelle parole di Forza Sud e di Miccichè. Questo è la cartina di tornasole per capire se ci troviamo di fronte a un movimento autenticamente indipedendete o meno e mi pare che non ci siamo proprio". L'europarlamentare ha poi definito ottimi "i propositi di Miccichè che dice di voler esportare il modello Lega al Sud. Gli ricordo, però, che ci sono stati tanti tentativi di imitazione della Lega come per la settimana enigmistica, ma fino adesso non è riuscito neanche uno. Auguri..."