La carica degli aspiranti critici

Sono 3650 le domande inviate per partecipare alla selezione dei cinquanta membri della giuria popolare di Cinema-Festa internazionale di Roma. Ai giurati prescelti spetterà il compito, sotto la presidenza di Ettore Scola, di valutare i film in concorso alla prima edizione del festival capitolino, in programma dal 13 al 21 ottobre all’Auditorium Parco della musica e in altre sale della città. Tra le richieste pervenute (il termine ultimo per la spedizione delle domande è scaduto il 3 maggio), 3100 sono le lettere indirizzate direttamente alla sede della Festa del Cinema, 450 sono state recapitate alla redazione del mensile Ciak e un centinaio giunte on line alla selezione lanciata da Mtv. Grazie all'iniziativa «Cin Cin Cinema» (13 marzo-13 aprile), nelle sale cinematografiche di Roma e provincia sono state distribuite 299 mila tessere per partecipare alla selezione dei giurati ed entro il 20 giugno verrà fatta una prima valutazione delle domande degli aspiranti che saranno contattati per i colloqui entro la fine di giugno. La selezione dei 50 giurati sarà completata entro il primo settembre. I primi 40 membri saranno selezionati direttamente dallo staff della Festa del cinema, altri 10 saranno reclutati da Ciak e Mtv, main partner della manifestazione. La selezione delle domande è già iniziata: su un campione di 300 schede, risulta che il 54% degli aspiranti giurati sono donne, rispetto al 46% di uomini. Ad aver scritto sono soprattutto i cittadini compresi in una fascia di età tra i 35 e i 54 anni (35%), seguiti dai giovani tra i 18 e i 24 anni (30%). L’88% delle domande arriva dalla capitale. Il reclutamento della giuria popolare è la grande novità della nuova manifestazione realizzata dalla Fondazione Musica per Roma e promossa da Comune, Camera di commercio, Provincia di Roma, Regione e Bnl: una vera e propria festa del cinema popolare di qualità, con cinque sezioni: «Première», «Il lavoro dell’attore», «Competizione», «Extra», «Alice nella città».