La carica a Strasburgo dei governatori Formigoni: «Presente!»

Strasburgo, über alles. Comune denominatore per ministri e presidenti delle Regioni. Tutti in lista alle Europee. Idea del premier Silvio Berlusconi assai gradita sia dall’Esecutivo che dai Governatori. Uno per tutti? Roberto Formigoni, Regione Lombardia: «È una splendida idea che accolgo con favore» perché «di fatto è la prosecuzione ideale del congresso fondativo del Pdl». Insomma, «un bagno di democrazia che credo sia importante per tutti». Avvertenza anche da ex vicepresidente dell’assemblea di Strasburgo, dove Formigoni è stato eletto nel 1984 - «quell’anno l’Italia che due anni prima aveva vinto il mondiale non riuscì a qualificarsi agli europei» - e poi nel 1989, «ho visto cambiare l’Europa e i confini che la dividevano dal proprio futuro». E oggi come allora, chiosa il governatore lombardo, è «il metodo migliore per misurarsi con milioni di elettori». Poi, «confrontandosi tutti si individua con chiarezza la classe dirigente».