La Carige punta sulla vela vincente

Fabrizio Graffione

Un equipaggio ligure al cento per cento con un’imbarcazione firmata Carige che ha partecipato ai più importanti eventi velici del 2006 e ha in programma di continuare a vincere nel 2007.
Carlo Arzani, vice direttore di banca Carige, ha presentato ieri mattina al teatro del mare allestito nella Marina 2 del Salone Nautico, «Good job guys» la mini maxi 18 metri appartenente alla classe Ims.
«Il nostro gruppo bancario - spiega Arzani - cinque secoli fa è nato sul mare e sulla sua economia. Carige ha quindi storia e radici sul mare, ci sembrava giusto, quindi, sponsorizzare una barca vincente con un equipaggio di tutto rispetto,e tutto ligure, formato da appassionati di vela che hanno capacità di regattare come veri professionisti. La nostra strategia di marketing ci consente non soltanto di tornare alle origini, ma anche di sviluppare la presenza della banca nello sport come abbiamo anche fatto per il Livorno calcio. La partecipazione al salone nautico rappresenta un importante evento che ci permette inoltre di puntare a fare conoscere il prodotto dedicato al leasing per il diporto. Si tratta di una forma di finanziamento per l'acquisto di un qualsiasi tipo di imbarcazione che, alla flessibilità del pagamento dilazionato, unisce la convenienza, derivante dalla riduzione dell'Iva sui canoni e dal fatto che il pronto pagamento effettuato dalla banca permette di ottenre il massimo sconto dai fornitori, e la competitività garantita dalle condizioni praticate dal gruppo Carige, soprattutto in coincidenza con la manifestazione espositiva alla Fiera».
I genovesi Marco Peratoner, Michele Chierchia, Gaia Grandini, Enrico Gorziglia, Silvia Pozzo, Daniele Livraghi, Luca Avitabile, Stefano Conzi, Massimo Moltini, Massimo Marafon, Filippo Gorziglia, Marco Alaimo, Carlo Piva, Piero Cardone, Lorenzo Saffioti, Antonio Castello, Gianni Della Valle, Tommaso Stoppielli, rappresentanto un equipaggio forte e amalgamato che è riuscito a mettersi in luce in competizioni di livello internazionali come il trofeo Pirelli e il trofeo Zegna, nella regata invernale del Tigullio e al trofeo Big boat Capri, dove sono riusciti a vincere. «Good job guys» ha partecipato anche a tutte le regate di categoria, dalla Giraglia al Maxi yacht Rolex, conseguendo ottimi risultati come il primo posto in classifica alla regata Millevele Telecom.
Il marchio Carige e il nome di Genova hanno quindi ben figurato in quelli che sono considerati gli appuntameni più prestigiosi della vela d'altura in Italia e nel Mediterraneo.
«L'equipaggio è formato da ottimi dilettanti - spiegano Enrico Gorziglia e Lorenzo Saffioti - che hanno buone doti marinaresche e provengono da epserienze veliche differenti. Alcuni hanno partecipato anche a regate oceaniche e a numerose gare della Giraglia. Alla base della nostra iniziativa c'è semplicemente il desiderio di partecipare alle regate con un'imbarcazione grande, potente e veloce. L'incontro commerciale con il gruppo Carige ha aperto scenari nuovi e ci ha dato la possibilità di sviluppare un programma sportivo ambizioso di eccellenti piazzamenti e vittorie».