Carige, servizi e consulenze personalizzate

Benché si identifichi con Genova, Carige si sta consolidando fuori Liguria grazie ai 530 sportelli in 12 regioni italiane. A fine 2009, secondo le strategie previste, il gruppo dovrebbe arrivare a circa 600 agenzie in tutta Italia. In ogni regione c’è molta attenzione al cliente, con consulenze personalizzate sia alle famiglie sia alle imprese, con uno stretto legame all’economia del territorio. Questo è possibile grazie ai team specialistici per i privati e le industrie.
Anche i risultati delle quotazioni sono di piena soddisfazione: il titolo è sempre stato nella classifica dei meno volatili e ha guadagnato molto nel corso degli anni (in dieci anni si è quasi quadruplicato il valore dell’azione Carige).
Ma che cosa c’è in programma per soddisfare sempre di più le esigenze della clientela? «Andiamo incontro alle esigenze del cliente, alle loro necessità per fornire un servizio di eccellenza», sottolinea Alfredo Sanguinetto, direttore generale Carige che poi aggiunge: «Per questo puntiamo molto su Internet (www.gruppocarige.it), in modo che la clientela possa fare operazioni da casa, risparmiando su commissioni e tempo. Abbiamo i mutui al 100% fino a 30 anni per le giovani coppie e il fondo pensione aperto Carige, per integrare privatamente la pensione pubblica. Senza trascurare l’impegno sul fronte della cultura».
Nel Dna della banca c’è, infatti, la cultura. Carige possiede 380 opere d’arte, dipinti, sculture, una collezione di maioliche e una raccolta numismatica tra le più straordinarie nella storia della moneta genovese.
Ogni anno Carige dedica una settimana all’arte con l’apertura al pubblico delle collezioni. La banca è impegnata nella valorizzazione di questo patrimonio, attraverso numerose iniziative che assicurano visibilità, come l’apertura della sede per le varie mostre che vedono protagonista il patrimonio artistico dell’istituto e anche opere esterne. Carige è inoltre impegnata nella visibilità artistico-culturale della Liguria anche con un’attività editoriale. Sanguinetto precisa infatti che viene pubblicata la rivista Casana («si occupa degli aspetti culturali delle regioni in cui siamo presenti e libri prestigiosi di storia e arte, sosteniamo il Premio letterario nazionale per la donna scrittrice Rapallo Carige, l’unico per le scrittrici nel panorama italiano. Abbiamo un archivio storico tra i più ricchi di Genova. Tra le opere più importanti della collezione: Van Dyck, Veronese, Guercino oltre ai più conosciuti autori del Barocco genovese. E poi paesaggisti come Giuseppe Sacheri, il pittore di fine ’800 che ha saputo unire la campagna piemontese alle marine liguri».