Carige si impenna (+5,6%)

Seduta fiacca ieri a Piazza Affari, che solo sul finale ha potuto confermare un risultato positivo, ma limitato ai titoli del Midex, il cui indice è progredito di quasi l’1%. Stabile il volume degli affari, poco al disopra di 5,3 miliardi di controvalore. La fase di consolidamento ha interessato quasi tutti i comparti, ponendo in evidenza titoli isolati: è il caso di Erg (più 3,4%), dopo l’illustrazione dei dati finanziari da parte dei vertici della società. Tra gli altri energetici, bene Eni (più 0,5%), mentre nel segmento Star, vola Poltrona Frau (più 4,2%), dopo l’annuncio che l’utile del 2006 è cresciuto del 380%. Bancari in consolidamento, come Pop.Intra (più 1,7%), Etruria (più 0,4%) e Bpi (più 0,5%). Impennata finale per Carige, cresciuta del 5,6%. Trascurate le blue chip e telefonici al palo. Lunedi esordirà Ubi banca mentre chiuderà l’offerta pubblica di Conafi Prestitò, attesa all’Expandi per il 12 aprile.