Carige, come si raddoppia la tua tredicesima

«Prima passa da noi» è uno slogan divenuto familiare per la clientela del Gruppo Carige. L'invito proviene da Creditis, la società del Gruppo specializzata nel credito al consumo che offre alle famiglie soluzioni finanziarie innovative e personalizzate atte a soddisfare ogni esigenza di acquisto di beni e servizi di consumo. Ne parliamo con il Direttore della società, dott. Pasquale Cervetto.
Può spiegarci in modo semplice e chiaro in che cosa consiste il servizio di consulenza finanziaria personalizzata che offrite gratuitamente al mercato?
«Nel contesto socio economico di riferimento il credito al consumo rappresenta una vera opportunità per tutto il sistema di mercato e, in particolar modo, per le famiglie consumatrici.
«Anche in una fase di incertezza economica non vengono meno gran parte delle esigenze di acquisto, pianificate o impreviste, delle famiglie. E' tuttavia fondamentale offrire soluzioni di pagamento che consentano ai consumatori di soddisfare ogni esigenza di acquisto finale garantendo però la massima serenità e l'equilibrio economico e finanziario.
«Grazie alla professionalità e alla serietà dei consulenti finanziari presenti in tutte le filiali del Gruppo Carige, Creditis offre al mercato un servizio di consulenza personalizzata in grado di indirizzare ogni cliente verso la soluzione finanziaria più adatta a soddisfare al meglio specifiche esigenze di acquisto. La nostra attività di consulenza abbraccia il cliente il 360 gradi: inizia con l'ascolto delle sue esigenze, prosegue con la progettazione congiunta di una soluzione finanziaria sostenibile e prosegue passo passo per tutta la durata del finanziamento attraverso un sistema di assistenza integrato in grado di offrire al cliente risposte chiare e immediate.
«Il Gruppo Banca Carige si contraddistingue da sempre per saper offrire al mercato risposte concrete, affidabili e ad elevato valore aggiunto e Creditis, grazie alla sua specializzazione nel settore del credito alle famiglie, è in grado di cogliere in anticipo i segnali di un mercato in continuo cambiamento ed offrire in ogni momento un vero servizio finanziario integrato: consulenza, soluzioni finanziarie e innovative e personalizzate, assistenza».
Avete studiato qualche promozione per questo periodo natalizio diretta ad alleggerire il peso delle spese che più o meno tutti abbiamo in questo mese?
«“Anticipi, Raddoppi e Risparmi”. E questo lo slogan con la quale abbiamo lanciato la promozione “Raddoppia la Tredicesima, valida fino al 31 dicembre del 2009”, per la quale, in considerazione del positivo riscontro, stiamo valutando un proroga fino al 31 gennaio. Con l'avvicinarsi del tradizionale shopping natalizio abbiamo pensato di offrire alle famiglie l'opportunità di ricevere in anticipo la Tredicesima, in modo tale da poter effettuare con più calmi regali, risparmiando tempo e denaro e, magari, di concedersi qualche piccolo “lusso” senza dover rinviare i progetti al 2010 ormai alle porte: Natale è anche l'occasione per cambiare un elettrodomestico o per ammodernare la casa, per concedersi una tanto desiderata vacanza al caldo, un capodanno sulla neve, un nuovo schermo lcd, un computer portatile, un cellulare o un navigatore di ultima generazione. “Raddoppia la Tredicesima” rappresenta la soluzione finanziaria che risponde proprio a tutte queste esigenze e consente al cliente di ottenere in anticipo un finanziamento con il quale effettuare tutti gli acquisti e, anziché pagarli subito in un'unica soluzione, dilazionarli nel corso dei prossimi dodici mesi».
Nel dettaglio come funziona?
«Ogni cliente, presentandosi presso uno qualsiasi degli sportelli bancari e delle agenzia assicurative convenzionate del Gruppo Carige potrà richiedere la promozione “Raddoppia la Tredicesima”, ossia un prestito personale pari al doppio della tredicesima, fino ad un massimo di 5.000 Euro, rimborsabile in 12 rate mensili ad interessi zero e con il solo onere per il cliente di una commissione pari al 5% dell'importo finanziato. Il costo dell'operazione per il cliente è così rappresentato da questa commissione iniziale che entra a far parte del finanziamento».