Carignano, quella sosta vietata che vietata non era

Abito in Carignano dalla nascita e ho la patente da circa 30 anni. Dopo tanto che parcheggio saltuariamente in un punto finalmente il giorno 26.05. 2008 è passata la matricola n. 1470 che ha pensato bene di farmi una multa per sosta vietata (ho anche il bollino D).
Non faccio ricorso al Giudice di Pace perché l’unica volta che l’ho fatto, dopo aver perso una mattinata di lavoro e dopo aver avuto il riconoscimento delle mie ragioni, dalla suddetta Giudice (una gentile signora dal cognome spagnoleggiante che forse avrebbe fatto meglio a fare la badante), la stessa mi ha rimandato, per la mancanza di un foglio del Comando dei Vigili, a dopo tre mesi assicurandomi che, vista la mia completa ragione, non era necessaria la mia presenza.
Il risultato, dopo sei mesi ho pagato la multa maggiorata.
Capisco i problemi del Comune che tra Ici da abolire, vigili da mantenere, mensa da riappaltare, ha bisogno di soldi, però gradirei che in futuro o spiegate alle varie matricole (tipo n. 1470) che se non c’è cartello di sosta vietata la multa non deve essere fatta, o mettete un bel cartello di sosta vietata per evitare contestazioni.
Nel frattempo io ho pagato perché l’elemosina non si nega a nessuno. Distinti saluti.