Caritas La guida per i clochard

7MILA BARBONI Ecco dove si può mangiare, lavarsi o trovare assistenza sanitaria

Anche quest’anno la comunità di Sant’Egidio ha pubblicato un vademecum nel quale le persone senza fissa dimora, i poveri e i disagiati potranno trovare informazioni sui luoghi in cui mangiare, dormire e lavarsi gratuitamente. La XIX edizione della guida «Dove mangiare, dormire e lavarsi» verrà distribuita in 16mila copie nei centri di assistenza del Comune di Roma, la comunità di Sant’Egidio, la Caritas e nelle parrocchie. Oltre 200 pagine di informazione sulla localizzazione delle 27 mense, i 35 alloggi dove trovare un letto, le 12 strutture nelle quali è possibile lavarsi e di 24 punti in cui ricevere assistenza sanitaria. In totale sono 175 gli enti privati e le associazioni citati nella guida impegnati nelle politiche di assistenza ai poveri. A presentare la guida è stato il portavoce della comunità di Sant’Egidio Mino Marazziti il quale ha definito questo strumento «un punto di riferimento per tutti i poveri che vivono a Roma». Sono circa 7mila le persone senza fissa dimora della Capitale ad esclusione di coloro che risiedono nei campi nomadi. Di queste persone circa 4.500 dormono direttamente sulle strade oppure trovano un riparo di fortuna, mentre per altri 2.500 c’è posto nei centri d’accoglienza.