Carlà «senza cuore», l’ex si vendica in un libro

Una vedova fredda e senza cuore. Così è dipinta Carla Bruni, in un romanzo che è la vendetta letteraria di un ex. In Ce que nous avons eu de meilleur («Ciò che abbiamo avuto di meglio»), il saggista Jean-Paul Enthoven ha creato un personaggio, Lavinia, in cui si riconosce la premiere dame, rappresentata come una vedova «gelida», «in cerca di amori clandestini». Carlà era la compagna del critico francese, quando si innamorò del figlio, il filosofo Raphael Enthoven, da cui ha poi avuto un bimbo. Il romanzo si svolge a Marrakech, nel palazzo del filosofo Bernard-Henry Levy. Lì, durante una cena, il narratore conosce Lavinia. Nasce una storia tormentata, fino alla fine che lascia il protagonista devastato. Come la figlia di Levy, Justine, sposata con Enthoven quando lui si innamorò della Bruni. Anche Justine provò a vendicarsi in un romanzo.