Carleo ora vuole svecchiare la giunta

Non si placa. È ancora accesa la polemica interna alla maggioranza nel municipio Levante dove rimane concreta possibilità che la lista Biasotti possa essere costretta ad abbandonare la giunta guidata da Francesco Carleo e lasciare la maggioranza dopo il rifiuto degli altri gruppi che sostengono la giunta, di far entrare Mario Corradi (candidato dagli arancioni e non eletto alle amministrative ed ex consigliere circoscrizionale di Genova Nuova), nella terza commissione in qualità di membro esterno del gruppo.
Una divisione, quella all’interno della maggioranza, che non sembrerebbe solo un problema di carattere personale sul nome di Corradi ma che avrebbe origine dalla volontà di molti di chiedere un rimpasto della giunta. Ma il primo ad avanzare questa ipotesi sarebbe stato lo stesso presidente Carleo che da tempo starebbe pensando ad un avvicendamento di assessori dopo aver definito «geriatrica» la sua squadra vista l’età considerata avanzata degli assessori Salvatore Bevilacqua (Biasotti) e Giuliano Gattorno (Forza Italia).
A cercare di entrare nella giunta del presidente sarebbe Alba Viani di Forza Italia che ha già ricoperto il ruolo di presidente della circoscrizione Levante tra il 1997 ed il 2002.