Al Carlin’s il primo «baby derby» rossoblucerchiato

Sta per salpare il torneo più seguito dalle squadre giovanili appartenenti ai maggiori club del panorama calcistico italiano.
Quest’anno sono ben dieci le formazioni iscritte al 48/mo torneo internazionale di calcio 'Carlin's', categoria Primavera, in programma allo stadio comunale di Sanremo dal 23 al 27 agosto.
Oltre alla Carlin's Boys di Sanremo, che da anni segue la manifestazione, partecipano le rappresentative giovanili di Juventus, Inter, Napoli, Genoa, Sampdoria, Torino, Lugano, Atalanta e Cska Mosca.
«La novità di questa edizione - ha spiegato ieri Lucio Castagno (presidente della Carlin's Boys di Sanremo), durante la presentazione dell'evento - è che dopo 23 anni torna a giocare a Sanremo una squadra dell'est europeo. Negli ultimi anni infatti questa tradizione era andata perduta e siamo contenti di poter ospitare il Cska Mosca, una delle realtà più importanti del calcio russo.
Le dieci squadre formeranno tre gironi, mentre le partite si disputeranno tra il comunale di Sanremo e lo stadio 'Nino Ciccionè di Imperia.
La finalissima del 27 agosto sarà ripresa dalle telecamere di Rai Satellite e sarà diretta da un arbitro internazionale».
In palio per il vincitore ci sarà anche il sesto Memorial Rino Grammatica, mentre al miglior giocatore andrà il primo Trofeo Mario Ventimiglia, il veterano della Sanremese Calcio recentemente scomparso.
Ovviamente in primo piano le squadra dei baby di Genoa e Sampdoria, guidati da Giovanni Invernizzi e Vincenzo Torrente, che hanno ben figurato nel campionato della passata stagione.
Sotto osservazione anche la squadra Primavera dell’Atalanta, da sempre bacino di grandi campioncini. Un modo insomma per prepararsi al campionato della prossima stagione. Anche per questo il Carlin’s Boys sta diventando sempre più importante nel panorama delle manifestazioni calcistiche giovanili.