Carlo e Camilla

Dalle loro scritture sembra risultare più facile tra i due la convivenza piuttosto che un'unione matrimoniale vera e propria

Lei Le lettere iniziali grandi, gli allunghi delle "l" verso l'alto e la forza nel premere sul foglio mettono in risalto una personalità non facile.

Guarda la grafia di Camilla

Il sentimento, le emozioni e l'amore sono sempre controllati da una logica quasi maschile che le permette costanza, determinazione e lungimiranza. Ella sa prendere in mano le redini della propria vita ed è difficile che le ceda ad altri, anche fosse la regina in persona. Si nota, dall'altezza esagerata dell'iniziale e dal rovesciamento dello scritto verso sinistra, una predilezione per il padre a scapito della madre, e ciò ha tuttora una risonanza su tutta la sfera delle relazioni.

Lui La scrittura del principe Carlo denota disponibilità e accoglienza verso l'amore, quasi a esserne soggiogato.

Guarda la grafia di Carlo

Guarda la firma di Carlo

Ama essere libero da vincoli troppo restrittivi e da regole ferree. Potremmo dire che egli è un trasgressivo per natura. Il grande spazio che lascia tra le lettere ha una chiara valenza: la capacità di mettere a rischio la propria immagine con atteggiamenti e comportamenti improntati sulla generosità, anche a oltranza. Egli quindi possiede un'anima femminea, per cui è facile che venga trascinato da persone più forti che gli diano sicurezza soprattutto affettiva, lasciandolo però godere di quella libertà, quasi fanciullesca, di cui non può fare a meno.

La coppia Dalla scrittura di Camilla Parker emerge una personalità forte e poco conciliante. Indipendente e autonoma, ella non si lascia condizionare da nessuno, ma tende a imporre il proprio punto di vista, sostenuto sempre con la logica consequenziale. Il mondo emozionale viene sempre posto sotto controllo, senza per questo diminuire la passione che la lega al "suo principe". Ella è sempre in sella alle situazioni senza troppo drammatizzare, ma con la tenacia e la costanza con cui sa portare a termine le cose.

Tuttavia sembra risultare più facile tra i due la convivenza piuttosto che un'unione matrimoniale vera e propria, poiché per Camilla risulterebbe difficile vivere a "palazzo", condizionata dall'etichetta regale materna. Per un suo vissuto interiore sembra infatti nutrire sentimenti poco concilianti con le figure femminili e dominanti su quelle maschili. E forse a Carlo d'Inghilterra questa donna dà sicurezza, protezione e la possibilità di uscire, di respirare, di trasgredire e quindi di liberarsi da un fardello incombente qual è quello di corte.

Carlo è persona che ama vivere in libertà: potrà sembrare strano, ma egli non è un uomo ligio al dovere e tende a rifuggire dall'etichetta. I due possono portare avanti la loro love story se vengono fusi i loro due diversi modi di essere, sia come struttura temperamentale, sia come interessi culturali e sessuali, in modo che il sentimento quasi femmineo di lui si completi con la mascolinità di lei.