Carlo Felice, anche la Cgil le suona ai lavoratori

Cinque nomadi, tutte residenti in un campo di Genova, sono state fermate dai carabinieri a Santa Margherita, nella stazione ferroviaria, nell’ambito di una operazione per contrastare i borseggi sui treni. Le cinque avevano solo un portafogli, ma, grazie ad alcune testimonianze e a due denunce, i militari hanno ricostruito che il gruppo si era mosso per ore tra Rapallo e Santa Margherita, salendo e scendendo dai treni di passaggio e prendendo di mira, in particolare, turisti stranieri. Le cinque hanno dai 13 ai 30 anni.