Il Carlo Felice cerca culturisti

Volete calcare il più prestigioso palcoscenico della città accanto alle più ammirate e quotate voci della lirica? Ma siete preccupati perché non vi siete diplomati al conservatorio Nicolò Paganini o non avete frequentato le più prestigiose scuole di canto? Niente di tutto ciò. L’importante è che (e il discorso è rivolto solo ai signori maschi) siate dotati di un possente apparato muscoloso, e che il tutto corrisponda ad un fisico non inferiore al metro e ottanta di altezza.
È questo infatti che sta cercando il teatro Carlo Felice: due poderosi «forzuti» da fiera, per completare il cast di «Pagliacci» e della «Cavalleria rusticana», le cui prove, per la regia di Sebastiano Lo Monaco, prenderanno il via sabato 10 febbraio.
Insomma, forzuti cercansi, per rendere più reale, nelle aspettative del regista, il mondo colorato e intenso della sua Sicilia che sta ricreando sul palcoscenico.
Forzuti e, meglio ancora, culturisti dotati di figura molto muscolosa e di prestanza tale da lasciare segno indelebile nella memoria del pubblico femminile. Ma siccome non è da tutti avere siffati requisiti, ecco che l’organizzazione del teatro lirico ha diramato l’appello in tutte le palestre della città. Ma, dicono, chiunque ritenga di avere le caratteristiche richieste da Lo Monaco, può mettersi in contatto con la direzione di produzione, telefonando ai numeri 0105381221, 0105381251 e 0105381238, dove tre voci femminili risponderanno e sapranno in seguito dare la giusta valutazione ai due candidati fusti. Gli interessati comunque potranno anche inviare un fax al numero 0105381452 o una e-mail all’indirizzo direzione.produzione@carlofelice.it.
I candidati, spiega il teatro, dovranno avere una disponibilità totale di tempo sia durante le prove di regia dal 10 al 22 febbraio, sia per le sette recite previste tra il 23 febbraio e il 10 marzo.
Un ultimo appunto ai mingherlini. Inutile iscriversi in palestra domani: venti giorni non bastano per diventare «forzuti» da fiera.