Carlson Wagonlit ottimizza le spese Risparmi fino al 25%

La parola d’ordine è ottimizzare i costi delle trasferte senza penalizzare comfort e sicurezza di chi viaggia per lavoro. Con un’incidenza dei viaggi d’affari che, in Italia, tocca il 40% dei biglietti aerei venduti, diventa fondamentale, per le aziende, affidarsi a valide travel management company capaci di trovare le soluzioni più opportune. Carlson Wagonlit Travel, in proposito, è leader mondiale nella gestione dei viaggi d’affari, come conferma il suo ad in Italia, Roberto Bacchi, che in Cwt ricopre anche il ruolo di vicepresident, oltre che per il nostro Paese, per Egitto e Grecia.
«Nel 2007 - dice - Cwt ha raggiunto un giro d’affari di 25,5 miliardi di dollari che ci colloca, a livello mondiale, al primo posto tra le travel management company. In Italia, in particolare, abbiamo registrato un volume d’affari di 580 milioni di euro, segnando un più 16% rispetto al dato del 2006, con le nuove vendite che hanno toccato la soddisfacente quota di 85 milioni di euro. La crescita e il consolidamento della nostra posizione sul mercato sono state conseguite sia tramite acquisizioni esterne - ricordiamo che in Italia abbiamo rilevato le attività di Polo Viaggi - sia con una crescita organica. Vorrei citare, tra i nomi più significativi che ci hanno scelto come partner, quelli di Pirelli, Figc, Vodafone, Unicredit, Carrefour, Safilo e Coin. Molte anche le pmi che oggi rappresentano circa il 17% del nostro portafoglio clienti».
La «ricetta» vincente su cui si fonda il lavoro di Cwt, oltre ai 130 anni di esperienza e alla conoscenza del mercato nel quale si trova ad operare (è presente in più di 150 Paesi), è data dall’attenta analisi delle esigenze di ogni realtà aziendale al fine di ottimizzare ogni componente della gestione dei viaggi che possa portare a risparmi, senza penalizzare sicurezza e qualità. «Per fare questo - ricorda Bacchi - abbiamo identificato otto aree sulle quali intervenire: dalla spesa alberghiera a quella aerea e via terra; dal rispetto della travel policy al consolidamento della gestione del travel su scala sovranazionale; dalla fondamentale attenzione al miglioramento della sicurezza di chi viaggia alla gestione dell’area “Meetings & Events”, oltre all’ottimizzazione dei processi e al monitoraggio delle performance. Con il nostro approccio, a “misura” di cliente, troviamo soluzioni che si traducono in veri risparmi, pari anche al 25% delle spese di viaggio aziendali. Per l’area Traveler & Transaction Services, quest’anno sarà lanciato, come negli Usa, Cwt Freedom, uno strumento che consente la trasmissione, tramite cellulare, degli itinerari di viaggio ai clienti. Creeremo, inoltre, un servizio “24 hours” in italiano che garantirà l’assistenza nella nostra lingua. E apriremo un centro di servizio specificamente dedicato alle pmi».