Carmen Consoli e i «Lautari» lo show servito col mandolino

Con le canzoni della cantante i suoni popolari siciliani

È un legame a doppio filo quello che unisce Carmen Consoli al gruppo I Lautari: entrambi infatti sono di origine catanese ed è con l'etichetta discografica fondata dalla «cantantessa» che la band pubblica i suoi album. Oggi si presenteranno insieme al Festival Lago Nord live di Paderno Dugnano, proponendo il repertorio di una carriera. Carmen salirà sul palco con la formazione che l'ha accompagnata durante il tour «In teatro», composta da un violino, un contrabbasso, una batteria, due chitarre più i fiati, muovendosi fra i brani degli esordi e quelli più recenti. Come le canzoni tratte dall'ultimo album «Eva conto Eva», uscito l'anno scorso, che hanno visto Carmen impegnata in collaborazioni con Goran Bregovic e Angelique Kidjo, e in pezzi che rimandano alla letteratura di Verga, Shakespeare e Orwell. Le note del suo rock, a tratti aggressivo a tratti malinconico, fanno così da sfondo alla poesia dei testi, quelle parole che ha iniziato a scrivere ancora adolescente, dopo essersi esibita per anni in cover di Aretha Franklin, Janis Joplin e Otis Redding, fra gli altri, insieme al gruppo «Moon dog's party». Ventidue di quelle canzoni composte per chitarra e voce entrano a far parte del suo primo album «Due parole», preceduto dal singolo «Amore di plastica», che la fa conoscere e apprezzare dal grande pubblico anche perché lo presenta sul palco del Festival di Sanremo. Sono brani come «Confusa e felice», «Bésame Giuda», «Puramente casuale» e il celebre «L'ultimo bacio», che i suoi fan ascoltano ai concerti e che la fanno apprezzare anche all'estero, sia in Europa che in America. Ha invece inizio verso la fine degli anni Ottanta la carriera de I Lautari, che apriranno il concerto, alias Gianni Allegra, Puccio Castrogiovanni, Salvo Farruggio, Roberto Fuzio, Enrico Luca e Daniele Zappalà, che non fanno mistero della loro ricerca di sonorità che rimandano alle tradizioni popolari siciliane. Gli strumenti di cui si servono sono infatti mandolini, mandole, ciaramelle e maranzani, insieme alla chitarra, alla fisarmonica e alla piva. A breve è prevista l'uscita di un loro nuovo album, mentre per il momento il pubblico potrà godersi le canzoni tratte da «Anima antica», «Mastrarua» o «La cantata dei pastori», «La casa di Icaro» e «Acqua e sali».
Carmen Consoli
oggi ore 17.30 Parco Lago Nord di Paderno Dugnano
biglietti: 20 euro + prevendita