Carmen Consoli fra tradizione e storia

La «cantantessa» di Catania propone ai suoi fan le musiche di «Eva contro Eva». Il tour è un vero e proprio viaggio attraverso l’Italia e l’Europa

Matthias Pfaender

Questa sera sul palco del Lazzaretto di Bergamo Carmen Consoli proporrà ai suoi fan le musiche di Eva contro Eva, il suo ultimo album, col quale la «cantantessa» di Catania è tornata alla ribalta. Nell’album, anticipato dall’uscita del singolo Signor Tentenna, la cantautrice accosta testi pregni di tradizione e storia, tratteggiando vivide figure di donne in bilico fra antiche usanze e modernità, fra Sicilia e mondo. Ogni testo sembra una piccola novella dagli echi verghiani, un richiamo al neorealismo di una provincia del Sud densa di contraddizioni e conflitti, ma allo stesso tempo capace di grandi slanci e immense passioni.
Carmen ha dedicato questa estate ad un tour che è un vero e proprio viaggio attraverso l'Italia e l'Europa, un percorso che parte dal suo meridione e che ha come punto d’arrivo il settentrione italiano, toccando per strada le principali capitali europee, per entrare in contatto diretto con il suo affezionatissimo pubblico al di fuori dei concerti canonici dei tour musicali.
Nel suo ultimo lavoro la Consoli ha deciso di richiamare in modo ancor più deciso che in passato le sue origini mediterranee e di affrancarsi dai canoni musicali del rock'n'roll, elaborando timbri acustici raffinati ma mai ridondanti o fini a se stessi. L’intensità delle dinamiche armoniche create dalla cantautrice per i dieci brani di Eva contro Eva sono esaltate da testi ricercati e personali, che mettono a nudo i pensieri della Consoli.
Eva contro Eva non è un album a sé; sono ben riconoscibili i legami che lo connettono alle precedenti produzioni consoliane. Tuttavia possiede un marcato carattere di unicità, che risalta in tutta la sua forza nelle sobrie policromie sonore, nonché nella delicatezza delle liriche che danno vita a ritratti di personaggi simbolo (Tutto su Eva, Maria Catena, La dolce attesa, Preghiera in gola, Piccolo Cesare, il singolo apripista Signor Tentenna): un’ulteriore conferma del talento poetico-artistico della Consoli, che dalla sua Catania è partita, giovanissima, alla conquista della scena cantautoriale italiana ed internazionale.
Dal 1997, anno in cui giunge all’orecchio del grande pubblico con la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Confusa e Felice, la «cantantessa» ha inanellato una serie di successi, sia di pubblico che di critica, che l’hanno portata ad essere oggi un punto di riferimento nel panorama musicale italiano. Da oltre tre anni la Consoli è partita alla conquista del mercato internazionale: nel gennaio 2003 partecipa all’European Club Tour, con esibizioni in giro per il Vecchio Continente esclusivamente in piccoli club, che accompagna l’uscita in tutta Europa ed anche oltreoceano dell’album Carmen Consoli, la versione da esportazione de L’eccezione, l’album del 2002, con alcuni brani cantati in inglese e la cover di Can’t get you out of my head di Kylie Minogue.

Carmen Consoli, Summer Sound Festival, Lazzaretto di Bergamo, info. 339-4157831, ore 21.30, ingresso 23 euro.