La carne dal macello alla tavola senza passare per il negozio

Prenotazioni al telefono oppure on line. Le confezioni sono da 5 o 10 chili

Sulla tavola dei genovesi, anche a soli 11 euro al chilo, è possibile avere carne eccellente, appena macellata, fresca e controllatissima dai tecnici della Asl. Spezzatino, bollito, fettine, arrosto, bistecche, tritata. Prelibatezze provenienti dai vitelli allevati nelle valli dell'entroterra, come si faceva una volta. Con un codice apposito, poi, il consumatore può addirittura risalire alla stalla dove è stata allevata la bestia. Non è tutto. Al limite si possono pure visitare gli allevamenti, mettersi d'accordo con il produttore, e prenotare la carne della bestia scelta per telefono e online. Sì, un servizio di eccellenza. All'avanguardia a livello internazionale, che sta riscuotendo un enorme successo. Roba che nemmeno si sognano negli States. Unico neo, ma sopportabile, è che le confezioni da comprare sono da 5 o da 10 chili. Insomma, va bene per una famiglia, ma non per i single, a meno che non si abbia in casa un grosso congelatore.
«In Valpolcevera ormai è di moda e i miei colleghi vendono tutte le bestie da macello che nascono ogni anno - spiega l'allevatore di Rossiglione Andrea Cavanna - da me nascono soltanto una mezza dozzina di vitelli all'anno, ma se ne avessi il doppio o il triplo ne venderei tranquillamente tutta la carne. A undici euro al chilo c'è una grossa convenienza e, come per il latte, viene tutto controllatissimo dai veterinari dell'Asl. Il meccanismo è piuttosto semplice. Portiamo la bestia al mattatoio di Masone dove viene macellata. La carne rimane lì per una settimana a frollare. Poi viene già tagliata e confezionata in pacchi sottovuoto da 5 o da 10 chili. Ogni confezione di carne è accompagnata da informazioni supplementari che permettono di conoscere con precisione l'origine del prodotto. Quindi vado a ritirarla e praticamente la distribuisco ai miei clienti in giornata. È già tutta prenotata e venduta in anticipo».
Per non farsi scappare le fettine migliori e genuine dei vitelli delle nostre valli, allevati secondo le antiche tradizioni, non è necessario guidare fino a Rossiglione o negli altri centri dell'entroterra genovese. L'associazione provinciale allevatori ha realizzato un sito internet www.lacarnedigenova.com dove si può prenotare direttamente online la carne. Oppure si può telefonare al produttore e mettersi d'accordo. Si possono anche scegliere i produttori a seconda della razza bovina che piace. Il sistema è semplice. Il risparmio assicurato e la qualità pure. E tra i 37 allevatori della provincia genovese, ben 17 sono donne.
\