Carnevale a Ferragosto Sul palco la regina del samba di Bahia

I rotocalchi di gossip brasiliani fecero il tutto esaurito due anni fa quando la regina del samba-reggae Daniela Mercury, durante un concerto a Salvador de Bahia, si esibì in un lungo bacio saffico con la cantante Alinne Rosa. Niente di sorprendente, per carità, vista la nota trasversalità sessuale di buona parte delle star musicali brasiliane, sia femminucce che maschietti. Daniela poi, che questa sera chiude in pompa magna il fortunato festival Latinoamericando, è un’autentica beniamina nel Pais Tropical e anche fuori, soprattutto in Italia. Qualcuno si ricorderà il duetto con Jovanotti nel 2003 e ancora con Lucio Dalla, Zucchero e Mina. Nel Belpaese si è pure trovata un marito che ha sposato a Roma (tra gli invitati, ancora una volta, Jovanotti). Per il resto, gusti culinari a parte -adora i ravioli- è brasiliana al cento per cento e chi ha visto almeno una volta questa ragazzina di 45 anni scatenarsi e ballare sul palco si è fatto inevitabilmente trascinare dai suoi ritmi carnevaleschi di anima fortemente afro. Questa sera, dicevamo, tornerà ad Assago a festeggiare i 20 anni del festival e lo farà alla sua maniera, in un tripudio di energia che ben si addice alla musica della «angolana» Salvador de Bahia, terra di magia e capoeira, che proprio grazie a lei ha visto nascere e diffondersi quel genere musicale chiamato «axè» (si pronuncia «ascè»), praticamente un mix tra la musica popolare brasiliana, il reggae, il samba e il rock.
La novità di quest’anno è che il concerto sarà preceduto da un piccolo carnevale brasiliano, con tanto di ballerine da scuola di samba, che coloreranno il ferragosto milanese. È la festa conclusiva di Latinoamericando che partirà dal centro di Milano e si estenderà ad Assago coinvolgendo oltre al Brasile, anche gli altri Paesi sudamericani ospiti della rassegna. Un corteo di ballerini, costumi, percussionisti, musicisti invaderà le strade della città con un corteo composto da 10 gruppi rappresentanti tutti i paesi latinoamericani (3 brasiliani, due boliviani, due peruviani, e poi Colombia, Ecuador, Messico ecc.) che partirà alle 16:30 da piazza del Cannone, per poi proseguire dalle ore 18 in San Babila e terminare alle 21 in piazza Duomo. Dulcis in fundo, il concerto della Mercury che come in altre occasioni, si scatenerà sul palco con minigonna vertiginosa, ballando con la giovane figlia Giovanna e duettando con il figlio Gabriel. Grande amica dell’altra star bahiana Caetano Veloso e del carioca Chico Buarque, la regina dell’axè è oggi una delle voci femminili più rappresentative del Brasile, capace di sconfinamenti commerciali ma anche di raffinatissimi confronti con la tradizione, anche quella della bossa nova. Grande protagonista e vincitrice di tanti premi e riconoscimenti alla carriera, non ultimo il Grammy Latino del 2007, Daniela Mercury presenterà stasera il suo ultimo lavoro, Canibalia, un viaggio attraverso il Brasile che riunisce elementi della cultura indigena tradizionale e moderna, con lo scenario musicale internazionale.