CARNEVALE Magie pirotecniche e balli nelle bolle

Dall’«aeropanino» ai trucchi di «Colpo di testa», la festa inneggia al futurismo: velocità e stupore

Una mongolfiera solca il cielo guardando giù verso la città che vive il Carnevale sorseggiando un aperitivo futurista o ammirando i tentacoli di gigantesche creature marine. Non stupitevi di nulla, perché il Carnevale che sarebbe piaciuto a Boccioni e Depero, coinvolge e sconvolge Milano in un gioco per tutti, che diverte grandi e piccini. «Abbiamo voluto dare a tutti la possibilità di riscoprire una parte della cultura milanese - ha spiegato l'assessore Orsatti - veicolandola in un momento di festa come il Carnevale». Mai visto un «aeropanino»? Non perdete la distribuzione di forme di pane futurista dei Panificatori, in piazza Duomo fino a domani dalle 12 alle 20.
Anche la città, con i suoi edifici e monumenti, prende parte ai festeggiamenti. L'Ottagono della galleria ospiterà un atelier di trucco molto speciale, è «Colpo di testa» dell'associazione Appi. Oggi e domani grandi e piccini potranno assumere sembianze futuriste, grazie all'abilità di esperti truccatori; con le acconciature e il make up a cura di Ingo e Oona Ruf e dell'equipe di Atelier Fantastico, stenterete a riconoscervi. Fino a domani l’iniziativa dell’associazione Pier Lombardo alle 19 appuntamento allo Spazio CityLife (piazza Cordusio angolo via Casati): filmati futuristi e «polibibite». Sorseggiando aperitivi fedeli alle ricette futuriste, potrete assistere a speciali proiezioni in tema. Per i più piccoli il carnevale si tinge anche di verde. Quello de «il giardino futurista», a cura di Ad Artem, laboratorio per bimbi dai 4 ai 6 anni, a Palazzo Reale, oggi e domani alle 11. Qui si impara a far sbocciare fiori davvero particolari, ispirati al polimaterismo di Depero. Colla, legno, colori acrilici daranno vita ad un insolito giardino traboccante di colori. Non solo. Giocando si impara, e così ci si avvicina anche al tema della sostenibilità dell'ambiente. E come in ogni Carnevale che si rispetti, non potevano mancare le sfilate per le strade. Il tema è il mondo degli abissi, con tre compagnie che popoleranno le vie del centro domani dalle 14.30 con «La nave dei folli» della Compagnia L'Oboubambulle, «I fantastici abitanti del mare» della Compagnia Spacecadets con il loro gigantesco anemone di mare, mentre la Compagnia Hortzmuga animerà «Rekolore» magica alchimia di colori, trampoli e grandi figure gonfiabili.
Tranelli verbali, fascino, mistero, e una buona dose di risate. Mescolate gli ingredienti a gran velocità, ed ecco il cabaret futurista. Non perdete l'appuntamento con Fuoriscena, stasera alle 20.30, all' Auditorium Olmi, via delle Betulle 39.
Il Gran finale, dalle 18 alle 23.30 di domani stupirà con una serie di eventi dello Studio Festi. Emozioni garantite dalle atmosfere oniriche di «Noi porremo lo spettatore al centro del quadro». Poi arrivano cinque grandi bolle con all’interno una ballerina che rotea fra la gente, infine «Il Gran Ballo dei Modificanti» il motto è «non comprare l’abito ma modificalo», con accessori futuristi. A mezzanotte, come in ogni favola che si rispetti, la festa finisce, ed entrano in scena i mezzi dell'Amsa in corteo.