Carnevale nelle periferie tra clown e saltimbanchi

Festival al quartiere Isola e domani sfilano i carri per la parata da Palestro a piazza Duomo

Animazioni in strada con clown e saltimbanchi per i bambini e ballo liscio per gli anziani. Ha preso il via ieri la manifestazione «Carnevale nelle periferie», che fino a domani farà festa a Ponte Lambro, Molise Calvairate, Mazzini, Gratosoglio e San Siro, dove già sono attivi i progetti «Contratto di quartiere II». Le iniziative sono state organizzate grazie al patrocinio dell'assessorato alla Sicurezza e periferie del Comune. «Si tratta di manifestazioni completamente gratuite - ha precisato l’assessore Guido Manca - che rientrano nel progetto mirante a rivitalizzare le periferie milanesi».
Maschere, clown, numeri da circo hanno aperto invece ieri al quartiere Isola, nel clima carnevalesco di questi giorni, il «Milano clown festival», rassegna che fino a domani animerà il quartiere con spettacoli di strada pressoché a tutte le ore del giorno. Alla parata che ha sfilato per la zona, annunciando l'arrivo dei clown, ha partecipato ieri anche Dario Fo, «maestro» di Maurizio Accattato, direttore artistico dell’insolito festival. Lontano dal centro, l’Isola - tra i quartieri più in voga del momento, ai confini della città della Moda - si trasforma quindi in un circo a cielo aperto, popolato di maschere, esibizioni, feste e colori con artisti provenienti anche dall'estero. Il programma del festival è disponibile sul sito www.milanoclownfestival.tk.
Gran finale del Carnevale ambrosiano domani, con la tradizionale sfilata dei carri allestiti dai ragazzi di diciassette oratori milanesi (il corteo partirà alle ore 15 da via Palestro per arrivare in piazza Duomo), mentre la sera i giovani, ma non solo loro, si divertiranno con Dj Francesco, che salirà sul palco in piazza Duomo dalle ore 21.30. Seguirà uno spettacolo suggestivo con circa un centinaio di artisti in scena che trasformeranno la piazza in un vero e proprio teatro.