Carni bianche Vertice Ue contro la crisi

I ministri dell'agricoltura e della pesca dell'Ue riprenderanno oggi a Lussemburgo il testimone ai colleghi degli Affari esteri e della Salute per continuare a monitorare la situazione del virus dei polli, mentre Bruxelles si prepara a formalizzare l'embargo delle importazioni dalla Croazia dopo la scoperta di cigni colpiti dal virus dei polli «H5». Per il commissario alla sanità e ai consumatori Markos Kypriano la riunione ministeriale sarà l'occasione di fare il punto sugli ultimissimi sviluppi dell'influenza aviaria, ed in particolare sulla richiesta di Londra di imporre un embargo generalizzato a tutti gli uccelli selvatici, esotici e di compagnia, provenienti dal resto del mondo. Nel Consiglio dei ministri ci sarà un confronto sui temi agricoli più scottanti.
Conseguenze economiche Sul fronte dell’influenza aviaria i ministri affronteranno le conseguenze economiche per il settore avicolo europeo, non solo come conseguenza della caduta dei consumi ma anche in caso di un'eventuale diffusione del virus negli allevamenti.
Riforma zucchero Alemanno lo ha preannunciato: l'Italia intende proseguire nella battaglia per modificare profondamente la proposta di riforma elaborata dalla Commissione europea: «Una riforma - ha detto - che giudichiamo ingiusta sul piano comunitario e contraria agli interessi dei lavoratori e dei produttori italiani, un comparto che interessa 122.000 persone».
Autorizzazioni Ogm Ritornano sul tavolo alcune richieste di autorizzazioni avanzate dalla Commissione Ue, che divideranno ulteriormente i 25 Stati membri. Si tratta di autorizzare l'immissione sul mercato di due tipi di granturco geneticamente modificati della linea GA 21, e della linea Mon 863, come nuovi prodotti o nuovi ingredienti alimentari.