Caro bolletta energetica, un 2008 record in Italia: spesi 56 miliardi di euro

Nonostante gli ultimi ribassi del greggio pesano gli aumenti di quest'estate, quando il barile che aveva raggiunto i 150 dollari.Si spenderanno 10 miliardi in più rispetto al 2007

Milano - L'anno in cui si spese di più per l'energia. Potrebbe passare alla storia con questa nomea il 2008 che sta per concludersi. Nonostante un calo brusco delle quotazioni del greggio negli ultimi mesi i conti energetici dell’Italia quest’anno saranno molto salati, con una bolletta energetica tra le più care della storia: 56 miliardi di euro, vale a dire 10 miliardi di euro in più del 2007 per acquistare le fonti di energia dall’estero.

Aumenti Prima tra tutte l’oro nero: la sola bolletta petrolifera è attesa - secondo prime stime di settore - attestarsi quest’anno a quasi 31,5 miliardi di euro, vale a dire circa 5 miliardi in più dei 26,5 fatti registrare l’anno scorso. Se le stime trovassero conferma, si tratterebbe delle fatture tra le più care dai tempi dei grandi choc petroliferi dello scorso secolo. Nonostante il calo delle quotazioni dell’oro nero nell’ultimo scorcio dell’anno, il 2008 rischia di chiudersi con una media delle quotazioni del barile intorno ai 96-97 dollari al barile contro i 70 dollari registrati un anno fa. Un elemento, quello delle fiammate del greggio che nel corso dell’estate scorsa hanno raggiunto il record storico di quasi 150 dollari al barile, che non sarà compensato - sempre secondo stime di settore - né dal rafforzamento del cambio, né dal rallentamento dei consumi che quest’anno si prevede registrino un calo intorno al 3% rispetto al 2007.

Il cambio Sul fronte del cambio euro-dollaro (valuta, quest’ultima, di riferimento dell’interscambio petrolifero) il 2008 si dovrebbe chiudere su un valore in media di anno sugli 1,46 dollari per un euro (1,38 nel 2007) mentre sul fronte della domanda - commentano le stesse fonti - è attesa una frenata legata non solo ai carburanti ma anche ai consumi di gas."«Gli alti prezzi del petrolio dei primi 8-9 mesi dell’anno" si faranno così sentire sulla bolletta petrolifera ed energetica italiana del 2008, aggiungono le stesse fonti, spiegando che le stime vedono, rispettivamente, un conto pari a 56 miliardi e 31,400 miliardi di euro. L’anno scorso la bolletta energetica complessiva si era fermata a 46,6 miliardi di euro mentre quella relativa al solo petrolio (la spesa cioè per l’acquisto dall’estero solo dell’oro nero e i suoi prodotti) si era attestata a 26,500 miliardi di euro.