Caro-bollette, è il record negativo dal 1995 Nel 2006 la spesa è 1.400 euro per famiglia

I rincari di elettricità e gas hanno superato di 5 volte l’inflazione E sono in arrivo altri aumenti

da Milano

Mai così care dal 1995: le bollette della luce e del gas corrono, ad un passo oltre 5 volte più veloce dell'inflazione, e segnano quest'anno un amaro record. La spesa media delle famiglie italiane è arrivata a oltre 1.400 euro l'anno, effetto combinato del rincaro del 14% dell’elettricità e dell'11% per il metano, contro un carovita atteso al 2,2%. E già dal mese prossimo sono previsti nuovi rialzi. A lanciare l’allarme bollette è la Federconsumatori, nella VII Indagine Nazionale su elettricità e gas.
La luce - spiega l’associazione - costerà quest’anno alle famiglie italiane oltre 400 euro, 106 euro in più rispetto al 1996. Record di spesa battuto anche per il metano: l'aggravio, rispetto al 2005, sarà di 104 euro. E il prossimo aggiornamento tariffario - previsto dall'Authority per il primo ottobre - potrebbe portare con sé un nuovo aumento del gas dell'1,5%, che, considerando anche il rincaro della luce (+49 euro), farebbe spendere agli italiani 157 euro in più per l’energia domestica.
È evidente, sottolinea Federconsumatori, che l'incremento del prezzo del petrolio «abbia fatto la sua durissima parte». Da qui la proposta dell’associazione a governo e a Unione Europea di provvedimenti che attenuino l'escalation tariffaria, tra cui una politica energetica su base europea, la lotta ai monopoli e la promozione di tariffe multiorarie per l’elettricità.