Caro estinto Ferme anche le concessioni dei terreni

Non sono soltanto le pratiche per i collaudi dei monumenti funebri ad essersi arenate negli uffici del Comune, settore servizi funebri, ma anche quelle per le concessioni dei terreni. «Sono bloccate da tempo - spiega l’architetto Alessandro Liuzzi -. E il Comune potrebbe trarre vantaggio anche da quelle. Oltre alle persone che stanno aspettando che venga loro restituita la cauzione, ce ne sono altre, moltissime, che attendono di avere un terreno. Addirittura ad alcuni è già stato assegnato e aspettano soltanto di pagarlo, ma non possono costruire». Senza contare le centinaia di richieste per ottenere la concessione di un pezzo di terra in uno dei sette cimiteri urbani e suburbani della città che non sono ancora state accolte. Anche in questo caso, si tratta di un’attesa di anni.