«Caro Garrone, ora niente scuse»

Caro dottor Lussana, alla luce della notizia apparsa su Tuttosport, relativa alla presunta trattativa per la cessione della Samp ed alla relativa smentita del presidente Garrone, sorgono spontanee alcune considerazioni. Infatti, riepilogando, Garrone non ha negato trattative affermando di non avere compratori, bensì ha negato trattative, affermando di essersi innamorato della Samp e di non avere alcuna intenzione di vendere. Orbene, a questo punto, i tifosi che si lamentano perchè Garrone non spende possono tranquillamente continuare a farlo, senza che nessuno possa loro opporre alcuna valida argomentazione. Infatti, se non vuole vendere e non vuole spendere, significa che vuole che la Samp abbia esattamente questi risultati e viva in questa esatta condizione.
Magari ora si dirà (affermazione assolutamente vera a stretto rigor di logica) che la Samp è sua e quindi è libero di farne ciò che vuole?
Ti sarei grato volessi porre questa semplice domanda alla prossima puntata di Gradinata Sud.
Ciao e comunque grazie e complimenti, perchè finalmente c'è un Giornalista - non di parte - che dice quello che pensa, senza peli sulla lingua.