Caro Gattuso...

Leandro Pessin Nunez 22 anni, italo brasiliano, attaccante, è arrivato in Italia per cercare una vita più dignitosa di quella che ha lasciato in patria, ma ha trovato all’inizio solo cattive compagnie e brutti giri. Se ne è liberato anche grazie al calcio: oggi fa l’imbianchino e il trasportore, ma in questi anni ha fatto un po’ tutti i mestieri. Vive ospite da amici, per ora non ha un posto fisso dove vivere.

"Anche nella vita io ringhio sempre su ogni pallone"
«Ciao Gennaro, ormai dovresti essere abituato a noi brasiliani... Volevo dirti che in campo sono attaccante, ma nella vita sono te: corro ovunque, gioco dappertutto, mi danno l’anima dall’inizio alla fine, lotto su ogni pallone, non mi tiro indietro. Non c’è mai erba dove gioco io, nella vita che ho, ma anche per questo ti scrivo: perchè io non mi arrendo mai...».
Leandro