Caro Silvio, ascoltaci

L’ENNESIMA DELUSIONE
Ancora l’ennesima delusione da parte del Pdl che si fa continuamente trascinare dalla Lega, che prima stimavo ma che ultimamente mi sembra una rievocazione della vecchia Dc.

NON È UNA COSA SERIA
Leggo la novità relativa alla modifica della riforma delle pensioni. Non è una cosa seria. Non si può cambiare una manovra al giorno. Sono un pubblico dipendente e qualcosa credo di aver già dato. Il problema è che se a dare sono sempre i soliti (lavoratori a reddito fisso) non può funzionare. Talvolta credo che sia meglio stare all’opposizione, visto che riforme serie non possono essere fatte.
Davide

STACCARE LA SPINA?
Questo credo che sia il vero canto del cigno della credibilità del Cavaliere: una manovra fatta di fretta, poi un po’ meno e rivista 3-4 volte da personaggi, sembra, raccattati per strada dopo un droga-party. Si, è questa l’impressione che oggi ho di questo governo, e se non fossi certo che dopo verrebbero i comunisti, quelli veri, direi che è meglio staccare la spina.
Ruggero

CI VORRÀ TROPPO TEMPO
Le province tutte da eliminare. Benissimo! I parlamentari più che dimezzati, da 945 a 450. Ottimo! Peccato che per far questo bisognerà passare dalle forche caudine dei quattro passaggi parlamentari. Ma come mai nessuno si è ricordato degli stra-inutili consigli di quartiere ? E la norma dell’eliminazione degli enti inutili che fine ha fatto, visto che non la si ritrova nell’ultima versione della manovra (che, poi, è sempre la... penultima)?
Antonio Biella

GOVERNO INAFFIDABILE?
Eludendo ogni opinione che abbia un richiamo ad un pensiero e/o indirizzo politico, questo è un governo affidabile sotto l’aspetto delle decisioni che sta prendendo in questi giorni? Non si tratta di staccare la spina al governo ma... forse di metterla nella presa di corrente giusta.
Franco Burocco

ILLUSIONI PERDUTE
Credevo che si stesse facendo qualcosa: eliminare la stortura del riconoscimento come anzianità degli anni di università e di leva. E invece no! Si sono levate le urla di protesta della casta. E quei poveri fessi che non hanno studiato all’università e che hanno fatto il militare di leva, che devono pensare: che gli tocca fare tutti e 40 gli anni!
Massimo Lama
E LA LOTTA CONTRO L’EVASIONE?
Mi permetto un suggerimento semplice per quanto riguarda l’evasione. Permettiamo a tutti di detrarre fino al 50% del proprio reddito le spese fatturate relative alla casa, le parcelle dei professionisti. Sarebbe un’enorme rivoluzione liberale e si avrebbe una maggiore giustizia fiscale. Temo però che i nostri governanti non siano in grado di prendere decisioni così forti, visto il penoso spettacolo che stanno dando con la manovra bis. Lo dico con molta tristezza.
Roberto Finatti

SGRADEVOLE SENSAZIONE
Ho la sgradevole sensazione di essere perseguitato da questo Governo, al quale avevo riposto tanta fiducia. Ora mi sento un cittadino di un Paese che ha perso la sua identità di equità, lungimiranza e civiltà. Mi sono laureato nel ’75 e poi obbligato a servire per un anno la «Patria». Il mio servizio è stato quello di soccorrere, da terremotato, i terremotati del Friuli. Questo è lavoro «non effettivo»? Quest'anno avrei raggiunto l’ultimo scatto stipendiale con 65 anni di età, ma ahimé, è stato congelato per due anni. Sarà l’ultima beffa di questo governo oppure devo aspettarmi ancora altro?
Enio Marconi

UNA MANOVRA-FURTO
Sono stato un elettore di centrodestra dalla nascita (prima democristiano, poi passato alla Lega e poi sempre con Berlusconi) fino a 2 anni fa. Ho ancora la tessera di Forza Italia. Tutto potevo pensare tranne quello che è accaduto ieri con l’annullamento ai fini dell’anzianità degli anni di militare o di riscatto della laurea, con effetto retroattivo. Nemmeno i peggiori venditori di aste on line penso possano arrivare al punto di modificare un contratto in corsa (cosi è). Questo governo è privo di qualsiasi idea strutturale ed il suo capo non è in grado di gestire niente e nessuno.
Vincenzo Attinà