Caro Sterpa vedrai i risultati

(...) Il Governo ha poi raccolto anche gli spunti che abbiamo lanciato sul tema dell'Anoressia con il Tavolo Moda e Salute aperto dai nostri assessori alla Salute e alle Attività produttive con la collaborazione della Camera della Moda, delle agenzie di modelle e di strutture sanitarie pubbliche di eccellenza in questo settore come quelle presenti a Niguarda. Il lancio della nuova fiction "Andata e Ritorno" apre poi una nuova stagione di produzioni Rai a Milano: è un altro risultato di mesi di trattative e lavoro fatto a più livelli che vede la Rai tornare ad investire nella nostra Città in modo significativo, valorizzando le eccellenze professionali e imprenditoriali che sono presenti nella nostra provincia.
A fianco di questi obiettivi di lungo respiro ci sono questioni molto concrete, a cominciare dall'accordo raggiunto con i taxisti, che attraverso una valorizzazione della loro attività imprenditoriale garantiscono un miglior servizio ai cittadini incrementando fino al 50% la disponibilità dei mezzi in circolazione. I bruschi abbassamenti di temperatura di questi giorni ci vedono poi impegnati ad affrontare l'emergenza freddo (350 posti letto offerti subito) esattamente come quest'estate, appena insediati, abbiamo affrontato l'emergenza caldo, anticipando di un mese il Piano anti-caldo che con oltre 20mila "piccole" azioni ci ha permesso di prenderci cura di oltre 2mila anziani rimasti a Milano tra luglio e agosto – grazie ad una serie di proposte che hanno coinvolto gli assessori alla Salute e al Tempo libero insieme a quello ai Servizi sociali. Proprio da quest'ultimo assessorato è partito il Piano triennale dei Servizi Sociali che ha coinvolto fin dalla programmazione le associazioni e i vari soggetti del Terzo Settore per costruire assieme le risposte a bisogni come la salute, l'assistenza, l'educazione: un impegno che si traduce in uno stanziamento di 621 milioni di euro per il periodo 2006-2008.
Insieme a tutti i colleghi di Giunta l'assessore ai Lavori pubblici ha costruito un Piano delle Opere pubbliche dove sono state individuate le linee d'intervento nei vari settori di attività attraverso un'analisi dettagliata delle esigenze presenti in ogni assessorato, dalle infrastrutture al verde, dalla cultura allo sport. Nel frattempo, anche grazie al lavoro congiunto tra l'assessore alla Mobilità e quello ai Lavori pubblici, procede il piano parcheggi, con un riesame di 26 progetti su 128 allo scopo di verificarne l'impatto sulla vita dei cittadini dove devono essere realizzati, cercando la massima condivisione possibile dei progetti stessi. Sempre sul tema della sicurezza hanno lavorato vari assessori a cominciare dal ViceSindaco, il quale insieme all'assessore alle Periferie ha avviato un coordinamento della Polizia Municipale presente nelle Zone della Città oltre a proseguire nel potenziamento dei sistemi di controllo e presidio del territorio per i quali continuiamo a chiedere che il Governo risponda alle nostre sollecitazioni. Con i Consigli di Zona abbiamo aperto un confronto permanente invitando uno ad uno i Presidenti per presentare alla Giunta comunale le priorità e le necessità della propria zona: nell'arco di un mese gli assessori interpellati forniscono risposta in merito ai quesiti posti, e là dove necessario si compie un approfondimento su singole questioni.
Le tante segnalazioni giunte da singoli cittadini sulla necessità di tenere pulita la Città hanno dato luogo alla campagna di pulizia dei muri che insieme ad Amsa l'assessore al Decoro urbano ha realizzato con i colleghi alle Periferie, al Marketing territoriale e al Tempo libero, avviando una campagna permanente nella quale sono stati reinvestiti gli utili Amsa per dare la possibilità di ripulire altri 6mila edifici di Milano. Non sto, infine, ad elencare nuovamente le tante bellissime iniziative messe in programma dall'Assessore al Tempo libero in collaborazione con i suoi colleghi alla Cultura, ai Servizi sociali e alle Attività produttive, che per oltre un mese renderanno il Natale a Milano un'occasione di attrattività unica per la nostra Città. A fianco dei tanti aspetti concreti che ho toccato in questa panoramica che non pretendo certo essere esaustiva dei tanti fronti sui quali è impegnata l'amministrazione permettimi però un'ultima osservazione sul Piano per la Mobilità, la Salute e l'Ambiente, dove sono comprese anche le misure sulla tariffazione delle emissioni inquinanti. È infatti proprio lo stesso "spirito di squadra" che vive all'interno del Comune ad avere aperto il Piano per la Mobilità, la Salute e l'Ambiente alla collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Milano e con i Comuni dell'Hinterland: una collaborazione già fattiva nell'operatività della Cabina di Regia che sta lavorando su una serie di misure molto concrete come, tra gli altri, il potenziamento del trasporto pubblico, il ricambio del parco mezzi con veicoli più "puliti", la sostituzione delle vecchie caldaie con impianti di riscaldamento ecologici.
A fianco di queste misure gli assessori alla Salute, alla Mobilità e Ambiente, e alla Ricerca e Innovazione hanno lavorato assieme attivando il Tavolo Salute e Ambiente per coinvolgere scienziati, medici e ricercatori in un Osservatorio sulla salute dei milanesi alla luce dei gravi effetti dell'inquinamento. Perché è la salute, la qualità di vita dei nostri cittadini che sta alla base delle scelte d'ampio respiro come delle iniziative più immediate legate alla quotidianità.
*Sindaco di Milano