Caro Toni...

Claudia Castillo 35 anni, colombiana, attaccante, è l’unica donne della squadra dato che ai mondiali sono ammesse, se è il caso, squadre miste. Vittima di una trappola e per una serie sfortunata di circostanze, ha avuto problemi con la giustizia, ma in carcere ha studiato, si è ricostruita una vita, meritandosi il permesso di soggiorno. Lavora a Genova in un centro di assistenza anziani, divide un posto letto con un’amica.

"Anch'io ho fatto il mieri colpi di testa. Ma erano autogol"
«Ciao Luca, non vedevo l’ora di scrivere a te, cioè al poster che tengo sulla parete della mia stanza. Volevo dirti che, sì, insomma, anch’io nella mia vita ho fatto dei colpi di testa e quasi sempre sono stati autogol. Ma su una cosa so che tu puoi capirmi, perchè ci sei passato: e cioè che ognuno di noi può arrivare lontano anche partendo da lontano...».
Claudia