Carrefour corre a Parigi

L’interesse del mondo finanziario era ieri rivolto all’Europa per osservare le reazioni alla mossa francese che sbarra la strada verso Suez a Enel. A Parigi Suez ha ceduto il 5,8%, mentre Gaz de France, dopo un avvio positivo, è finita in calo del 2,8%. Sulla piazza parigina solo i titoli della grande distribuzione segnano rialzi, con Carrefour in crescita del 2,4%. A Londra gran fermento degli energetici, con International Power che guadagna il 3,3%, Centrica il 2,3% e Scottish Energy l’1,7%. Telefonici in «rosso» anche a Francoforte, mentre sulla piazza tedesca cresce Metro (più 3,1%). I dati economici Usa non hanno impedito a New York di uscire dall’impasse in cui il mercato si era trovato la scorsa settimana, e gli indici, tutti al rialzo, hanno visto il Nasdaq sfiorare il punto percentuale e lo S&P toccare i massimi da 5 anni. Giornata positiva per Merrill Lynch (più 1,2%), resistente GM, mentre Dana, in vista della soluzione della crisi aziendale, recupera il 32 per cento.