Il carrello della spesa scoppia in Calabria

Sugli alimentari il confronto non rende merito al Mezzogiorno. Le tavole più riccamente imbandite si concentrano infatti in Liguria: le province di Genova, Savona e Imperia spendono tutte oltre 3.000 euro l’anno pro capite per la spesa alimentare. Valori simili si trovano anche a Milano, il resto d’Italia invece naviga al di sotto della soglia dei tremila. Nel Sud Italia spiccano Catanzaro, Messina, Reggio Calabria che superano la soglia dei 2.500 euro. Ma i dati andrebbero riletti alla luce dell’indice Istat, che da sempre vede il maggior divario tra Nord e Sud proprio sui prezzi degli alimentari. Al ristorante lo scontrino è sempre più leggero al Sud. Quando viene emesso.