In una carrozzeria tele rubate a Siena

I carabinieri del nucleo tutela patrimonio artistico di Firenze hanno recuperato delle opere d’arte sul retro di una carrozzeria milanese, tra cui 10 tele del '600 rubate in un museo senese. I militari toscani hanno fermato un cittadino romeno con documenti d'identità falsificati. Alcune delle opere trafugate - tra la razzia e il viaggio verso Milano - hanno subito dei piccoli danneggiamenti. Una volta venduti gli oggetti avrebbero fruttato oltre un milione di euro. La refurtiva si trovava qui da almeno 20 giorni e doveva essere rivenduta: non è stato perciò un furto su commissione.
Rapinati 170mila euro in un phone center: preso un bandito
Un rapinatore è stato arrestato dalla polizia poco dopo aver rapinato, con un complice, 170mila euro in un Phone Center di viale Gran Sasso (Città Studi). Giancarlo G., catanese di 41 anni, con precedenti, è stato bloccato poco dopo nelle immediate vicinanze con una pistola giocattolo, un cappello usato per mascherarsi e 70mila euro. Gli altri denari? Volatilizzati insieme al complice.
Confusi tra gli espositori assaltano il nuovo polo fieristico a Pero: arrestati
Martedì i carabinieri hanno arrestato due stranieri che, confondendosi tra gli espositori che stavano smontando il padiglione della mostra dei casalinghi, appena conclusasi, stavano razziando prodotti per oltre 2mila euro. I due - un artigiano 33enne, regolare, di Bollate, insieme al complice, un clandestino di 44 anni - approfittando della confusione in fiera, erano entrati addirittura con un furgone. Insospettiti dal loro aspetto, i militari li hanno voluti controllare, scoprendo l’inganno e il furto.