La carta prepagata dei giovani, sconti in duemila negozi

Nei negozi di abbigliamento, al ristorante, al supermercato o dal benzinaio. Dopo tanti annunci, da venerdì diventa realtà la carta giovani «Mi.Box», e i ragazzi dai 18 ai 28 anni potranno usarla (e ottenere lo sconto in cassa) in oltre 2mila esercizi della città. Ideata dal Comune e dall’Unione del commercio, la tessera - una sorta di carta di credito prepagata - si potrà richiedere per ora negli sportelli della Banca popolare di Lodi, ma il circuito è destinato ad allargarsi. Un aiuto ai giovani ma anche alle famiglie, visto che la spesa sarà più «leggera». A lanciare l’iniziativa è l’assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi, che ha anche la delega alla Moda e per il settore rilancia contro la crisi la «settimana lunga della moda». Non cinque ma 7 giorni come una volta: «Serve a creare un indotto che stiamo perdendo: quello creato da buyer, operatori e stampa straniera. Facendoli rimanere più a lungo, e aprendo negozi e ristoranti fino a tardi, li incentiviamo a consumare». Ma Vittorio Missoni, a capo della griffe, protesta: «I prezzi degli hotel sono eccessivi».