Le carte Nei faldoni anche autografi di narrativa

Il lotto di documenti messo all’asta a Roma - da Bloomsbury, il 16 giugno 2009 - comprende: 65 lettere e biglietti autografi di Luisa Baccara a Gabriele d’Annunzio (al centro); 35 minute autografe per telegrammi di d’Annunzio alla Baccara; 11 lettere a matita - non inviate per posta - autografe e firmate, di d’Annunzio alla Baccara; 3 pagine autografe dal Notturno (a sinistra); 28 biglietti e buste autografe di d’Annunzio e della Baccara; 2 testamenti autografi di d’Annunzio, datati 24 e 25 dicembre 1920 (a destra), e 3 documenti correlati; 2 lettere autografe di Gabriellino d’Annunzio, figlio del poeta, a Luisa Baccara (1929 e 1932); 7 telegrammi di Luisa Baccara a d’Annunzio; 37 lettere autografe del compositore Gian Francesco Malipiero. Inoltre, 6 lettere, 2 telegrammi e una cartolina della moglie di Malipiero, Anna, alla Baccara; 30 lettere autografe e fotografie con dedica di musicisti alla Baccara. Infine un lotto di fotografie - in gran parte inedite - è stato acquistato direttamente dal Vittoriale. In minima parte, la documentazione è riprodotta per la prima volta su queste pagine. Il lotto di documenti messi all’asta da Bolaffi a Torino - il 25 giugno 2009 - comprende 89 fra lettere, biglietti e minute di d’Annunzio e 6 lettere di Gabriellino alla Baccara; un testamento autografo di d’Annunzio a favore della Baccara.