«La cartella clinica deve riportare l'intensità della sofferenza»Che cosa dice la legge

La Legge 38 del 15 marzo 2010 garantisce e tutela l'accesso alla terapia del dolore da parte del malato.

Cure palliative e terapia del dolore Secondo la Legge rientra nelle «cure palliative» la gestione del dolore nei malati terminali. La «terapia del dolore» può riguardare invece diverse patologie, per esempio quelle osteoarticolari, e prevede il controllo del dolore.
Rilevazione del dolore nella cartella clinica Devono essere registrate l'intensità del dolore rilevato e la sua evoluzione durante il ricovero, nonché i farmaci utilizzati, i relativi dosaggi e il risultato conseguito.

Due reti nazionali Il Ministero della Salute prevede l'organizzazione di due reti della terapia del dolore e delle cure palliative, per garantire risposte assistenziali su base regionale in modo uniforme sul territorio nazionale.
Semplificazione di utilizzo dei farmaci per il dolore La Legge semplifica la prescrizione dei farmaci oppiacei. Ai medici sarà consentito prescrivere tali farmaci utilizzando il semplice ricettario del SSN e non ricettari speciali.


Formazione degli operatori sanitari Verranno previsti percorsi formativi per tutte le diverse professionalità coinvolte nella terapia del dolore.