Cartello dei tubi, arrestati negli Usa due italiani

Sono scattate le manette per sette dirigenti di società straniere - tra cui due italiani, Vanni Scodeggio della Parker Itr e Francesco Scaglia della Manuli Rubber Industries - accusati di far parte di un cartello di settore finalizzato a far lievitare i prezzi delle condotte sottomarine, mentre si trovavano a Houston, in Texas, per l’Offshore Technology Conference. L’indagine è frutto di una cooperazione tra le autorità europee e l’Fbi, in quanto a pagare il prezzo, gonfiato, delle condutture sarebbe stato anche il dipartimento della Difesa americano. I due italiani sono stati rilasciati dopo aver pagato una cauzione di 50mila dollari.