Cartiera Lucchese si aggiudica il premio "Coop for Kyoto"

Cartiera Lucchese ha ottenuto il primo premio del progetto "Coop for Kyoto" per aver registrato nei propri stabilimenti produttivi la più alta riduzione di emissioni di CO2

Alla luce di un vertice mondiale sul clima tenutosi a dicembre a Copenhagen durante il quale non sono stati definiti né obiettivi vincolanti né obblighi nell’adozione di misure coordinate per la lotta ai cambiamenti climatici e la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, Cartiera Lucchese si pone in controtendenza ottenendo un risultato tangibile e misurabile già nel breve-medio periodo. A fronte, infatti, di politiche nazionali e internazionali sulle riduzione delle emissioni di anidride carbonica che stentano a decollare, Cartiera Lucchese ribatte con investimenti concreti, impegnandosi nell’attuazione di politiche e interventi eco-responsabili che premiano un Gruppo – Lucart Group - da sempre attento ad ottenere una forte sintonia tra esigenze del mercato e rispetto dell‘ambiente.

Lanciata da Coop Italia nel 2006, l’iniziativa denominata “Coop for Kyoto” prevede l’adesione volontaria delle aziende fornitrici ad adottare azioni per il miglioramento dell’efficienza energetica, in linea con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra sancite dal Protocollo di Kyoto. Ad oggi gli stabilimenti produttivi coinvolti nel progetto sono 150 in tutta Italia che hanno avviato progetti per una riduzione complessiva di 62.175 tonnellate di anidride carbonica in atmosfera. Di queste, ben 11.903 tonnellate sono state risparmiate da Cartiera Lucchese.