Cartoline da un’America «ribelle»

Il look dei personaggi di Grease è sempre lo stesso ma la confezione teatrale è completamente nuova. Scenografie di grande impatto visivo e maxi collage di pubblicità anni ’50 che mettono in primo piano drive-in, moto cromate, hot-dog, hawaiane al chiaro di luna e macchine lucide dai cofani bombati. Bando alla nostalgia, però. Il musical nato nel 1971 dalle felici intuizioni di Jim Jacobs e Warren Casey, dopo quattro anni di assenza dalle scene, torna a illustrare la cartolina di un’America calvinista in cui i teenager si ribellano al mondo degli adulti tra tormenti rock e esplosioni ormonali.
Grease torna sulla ribalta del teatro Olimpico con la regia di Federico Bellone in una nuova edizione curata dalla Compagnia della Rancia e interpretata da un cast di «veri» ventenni ferrati nelle discipline richieste dal musical: recitazione, canto, ballo e un diluvio di energia. Adattato da Saverio Marconi, Grease schiera tra i protagonisti Filippo Strocchi nel ruolo di Danny Zuko e Serena Carradori nei panni di Sandy. Ruoli da far tremare le ginocchia a entrambi visti i precedenti illustri. Nel 1978 Grease, traghettato dal proscenio al grande schermo dal regista Randal Kleiser, consacrò due nuove star Olivia Newton-John e John Travolta. L’attore-ballerino, reduce dal successo ottenuto l’anno prima con La febbre del sabato sera, si prese una bella rivincita nei confronti del collega Richard Gere, che a teatro vestì prima di lui i panni di Danny Zuko. La colonna sonora del film rimase per settimane ai vertici delle classifiche in molti paesi e in Gran Bretagna canzoni come Summer nights e You’re the one that I want dominarono la top-ten per anni.
Da noi il musical debuttò il 4 marzo del ’97 e registrò una tale affluenza di pubblico da affermarsi come primo long running show della storia dello spettacolo in Italia: 6 mesi consecutivi in scena a Milano, tournée da tutto esaurito e ben 1000 repliche. Negli anni trascorsi dal debutto, poi, quasi 100 artisti si sono alternati sul palco facendo da sfondo alla love story tra i liceali Sandy e Zuko. Liason tessuta tra le aule della mitica Rydell High School scossa dalle potenti vibrazioni del rock’n’roll e colorata dai battibecchi tra le soavi Pink Ladies e i tenebrosi T-Birds. «Vidi per la prima volta Grease, l’edizione con Lorella Cuccarini, un sabato pomeriggio: avevo 16 anni e rimasi folgorato - ricorda con emozione il regista Federico Bellone -. Era una bomba a orologeria che si innescava con precisione ogni volta per esplodere con tale energia da mandare il pubblico in visibilio». Succede da 10 anni, ormai, con la platea che puntualmente, alla chiusura del sipario, chiede il bis per prolungare l'emozione di una favola rock destinata a durare. Nel cast anche Luciano Guerra e Valentina Spalletta. Repliche fino al 22 febbraio.