Cartoline con veduta sulla campagna elettorale

Basteranno due anni di governo della sinistra per rivalutare Berlusconi. È già accaduto negli anni precedenti...

Basteranno due anni di governo della sinistra per rivalutare Berlusconi. È già accaduto negli anni precedenti. Io mi ricordo cosa scrivevano i giornali all’indo­mani del voto del 2006 che aveva premia­to la sinistra. Quadretti idilliaci di vita quo­tidiana, il Paese era felice e libero, si gira­va in bici e si amavano le proprie città... Un miracolo. Poi sappiamo come andò a finire. Litigi e paralisi, malgoverno e ingo­­vernabilità, fuga di voti. Ogni tanto il Pae­se ha bisogno di ricordarsi cos’è questa specie di sinistra per comprendere cos’è questa specie di destra. Va bene, Berlusco­ni è il male. Ma loro sono il peggio. Testa­to.

* * *

Novità nel giornalismo italiano. Sono nati gli Articolo 31, ovvero i giornali che aggiungono trentuno righe agli articoli di fondo per dare la linea ai lettori. Linea an­tiberlusconiana, of course. Che avvenga­no queste cose impressiona, ma che nes­suno ne scriva e protesti sconcerta e scon­forta. In che mani servili siamo. Fortuna­to io che al Mattino e al Messaggero, dopo aver criticato Casini e l’Udc su Libero , fui defenestrato. Meglio morti che genetica­mente modificati.

* * *

Io mi piglio meraviglia assai a vedere la gara furiosa per vincere a Napoli. Con i problemi che stanno, avvolti nella mun­nezza, dovrebbero fare a gara a scappare dalla guida di Napoli e dirsi l’un l'altro: Pi­gliatavella Vuie a Napule - ma pe’ carità, state prima vuie - ma ca dicite, ora tocca a vuie - nossignore, sciate innanze vuie. E chiamare infine un’agenzia di pulizie giapponese e appaltarle la guida, anzi la dittatura, della città.

* * *

Gianfranco Fini è accusato di omicidio colposo per aver abbandonato in auto sot­to il sole rovente il piccolo Futuroelibertà, di pochi mesi. La creatura, ancora in fa­sci, è stata ritrovata senza vita; invano le è stata praticata la respirazione bocchino a bocchino. Lo strazio Della Vedova (Bene­detto) e il cordoglio per La Morte (Dona­to). Fini presiede la Camera ardente. Do­nati gli organi ai Tulliani.