«Cartoons» lancia i 13 film dello Zecchino

Protagonista alla rassegna anche il geniale Bruno Bozzetto, autore della divertente serie «Psicovip»

da Salerno

«We are the champions», recita la maglietta tricolore indossata dalla buffa coppia di chef Arturo & Kiwi, il cartoon a tutta cucina scelto per apparecchiare la tavola animata 2008 di Rai Fiction. Ad imbandirla a Cartoons on the Bay il responsabile Luca Milano: «Rai sta investendo 20 milioni di euro su 15-20 nuovi titoli in animazione». Una library ormai di 50 titoli, oltre 700 le ore di prodotti audiovisivi multipiattaforma, distribuiti non solo in chiaro ma anche sui canali tematici diretti da Gianfranco Noferi, come il digitale terrestre Gulp!, e anche sul web: «Sono oltre 25 le serie di cartoni on line visibili sul portale www.Rai.tv - snocciola Milano - per un totale di più 3 milioni di video visti e oltre 2 milioni di video scaricati nel 2007». Crescita e ricerca dell’identità sono temi chiave delle produzioni Rai, spesso di estrazione letteraria, come la paperella di Che animale sei?, tratto dall'omonimo libro di Paola Mastrocola: «Una commedia filosofica», secondo il regista Michel Fuzellier. Le tavole ai fumetti di Andrea Pazienza si animano con i colorati animaletti di Uffa! Che Pazienza. E poi lo sport: de Mas & Partners riporta in Tv il calcio di strada de La compagnia dei celestini di Stefano Benni, mentre Maurizio Forestieri con Spike, anima le pallavoliste ideate dal campione Andrea Lucchetta. Gli autori delle celebri fatine del Winx Club (ora in 200 cinema in Francia) cercano di replicarne il successo al maschile con l'avventura di Huntik. Première tv su Raidue a maggio per il Leonardo ragazzino, animato dagli Alcuni. Protagonista a Salerno l'intramontabile Bruno Bozzetto: il suo Minivip, divorato dal complesso di inferiorità nei confronti del più dotato fratellone Vip, si mette nelle mani di uno psicanalista matto come un cavallo nella serie Psicovip. Così come in Tutti pazzi per Moose un alce è amico di un bambino, nel nuovo progetto di un altro bozzettiano di ferro, Giuseppe Maurizio Laganà. Sugli scudi lo Zecchino d'oro, 50 anni e sempre la trasmissione numero uno dell'Auditel per ragazzi, da pochi giorni proclamata dall'Unesco, prima trasmissione al mondo, «patrimonio per una cultura di pace». Antoniano di Bologna nelle parole del suo direttore Alessandro Caspoli anima «valori universali del mondo in cui viviamo»: più che mai animati con allegria nei 13 nuovi Cartoni dello Zecchino d'oro, in onda su Raitre, firmati dai più prestigiosi animatori nazionali. Fra questi Bruno Bozzetto, che ha lavorato con la Alienatio del figlio Fabio anche sul cartoon multimediale per i piccoli degenti del reparto pediatrico del San Raffaele di Milano. Il faccione blu dei Bozzetto accoglierà i bambini all'ingresso in ospedale. «Un benvenuto per alleviare il trauma del ricovero», sottolinea Alberto Sanna dell'Istituto Scientifico San Raffaele. Nella notte il galà con la premiazione dei migliori cartoni tv del mondo, con omaggio all'epoca dei Carosello animati rappresentata da Fusako Yusaki, Pulcinella alla carriera.