La Carulli quattordicenne d’avvenire

Anna Tanzi

Le cifre parlano chiaro, non ingannnano e servono per offrire un esatto quadro della situazione. Dai numeri arriva grande conforto anche all’attività agonistica giovanile in Italia, e sono i numeri del “ranking nazionale”, la classifica che alla fine di ogni anno fa da termometro per misurare il grado di crescita dei giovani e giovanissimi under 18. Nella graduatoria del 2005 figurano 1161 maschi e 331 femmine, senza contare quelli che, particolarmente dotati sono già entrati a fare parte della schiera dei nazionali o degli azzurri. Sono cifre quanto mai positive. Dicono che solo in sette anni i giovani che partecipano alle gare a loro riservate sono più o meno raddoppiati. Nel 1998 i maschi erano stati 508 ed ora sono 1161 e le femmine da 167 sono salite a 331. È curioso constatare che alla fine di un’annata agonistica non sempre risultino primi in graduatoria i più esperti perché già al limite dei 18 anni e questo avviene soprattutto in campo femminile. Nel 1998 la migliore assoluta era risultata la tredicenne Giusy Paolillo (che oggi è nazionale juniores) e quest’anno la quattordicenne torinese Ludovica Carulli che comanda nettamente la graduatoria con una media di 794,25 rispetto a 740,20 della quindicenne bolognese Alessia Knight. La prima diciottenne in classifica è Alessandra Compans di Margara (593,70) che, guarda caso, aveva cominciato a figurare in questa scala proprio nel 1998 quando aveva 11 anni ed era il fanalino di coda. Fra i maschi, invece, primeggiano i diciottenni Fidis Bortignoni dell’Olgiata (media 1014,74) e Giacomo Bellegoni del Versilia (media 953,57). Oltre alle due graduatorie generali under 18, vengono stilate anche quelle sottostanti per gruppi di età. Così il migliore under 16 è risultato un altro Olgiatino, Niccolò Delli Santi (media 770,92), migliore under 14 Luca Gobbi di Carimate e migliore under 12 Matteo Manassero di Gardagolf (640,95) che aveva primeggiato anche nel 2004. Fra le ragazze, Ludovica Carulli è ovviamente prima anche fra le under 16 davanti alla stesaa Alessia Knight e prima under 14 precedendo la padovana Valeria Tandini (668,04), mentre prima under 12 si è qualificata Paola Cappelli di Moncalieri (371,06).
Nel ranking non mancano neppure i baby, due di soli otto anni (Raffaele Edoardo Lipparelli delle Querce e Luca Portelli di Tolcinasco) che figurano 952° e 1026°, nonché otto di soli nove anni: Domenico Geminiani di Faenza, Alvise Fabrizio di Villa Condulmer, Michele Ortolani di Iles Borromées, Andrea Gobbato di Castel D’Aviano, Federico Zuckermann di Firenze, Giorgio Dotti di Santo Stefano, Hicham Tantaoui di Casentino e Roberto Bianco di Castelfranco. Fra le ragazze di nove anni troviamo tutta sola la siciliana Ludovica Farina del Picciolo.