Casa per anziani dedicata a Santa Caterina

Il gemellaggio ideale tra Genova e Crocefieschi in nome di Santa Caterina, venerata con devozione dai fedeli di entrambe le località, si è rinnovato ieri pomeriggio in occasione della cerimonia di inaugurazione della Residenza protetta per anziani che si è svolta nel centro dell’entroterra noto - più prosaicamente - per la filigrana artistica e i canestrelli. La nuova residenza, infatti, è stata intitolata alla Santa così cara ai genovesi ed è stata costruita proprio nella piazza di Crocefieschi dedicata a Caterina. Erano stati chiamati a sottolineare l’evento, fra gli altri, il vescovo di Tortona Martino Canessa, il presidente della Regione Claudio Burlando, il presidente della Provincia Alessandro Repetto e il sindaco di Genova Giuseppe Pericu, oltre a numerose autorità civili e religiose del territorio. L’iniziativa di ieri, che voleva dare adeguata visibilità e importanza a un’esigenza molto sentita dalla comunità locale, è stata organizzata dall’amministrazione comunale di Crocefieschi e dall’Aias, l’Associazione italiana assistenza spastici.