Alla casa del cinema «Irishfilmfesta» con la Walsh testimonial

Per tre giorni, dal 27 al 29 novembre, la Casa del Cinema vestirà i colori della bandiera irlandese per la terza edizione della «Irishfilmfesta», presentata ieri dalla curatrice Susanna Pellis nella sede dell’ambasciata e da questa ufficialmente sostenuta. A tenere a battesimo il programma di quest’anno sarà la bionda Eileen Walsh, già applaudita in Magdalene e, di recente, in Triage, che porterà il suo bellissimo Eden di Declan Recks, oltre alla mini-serie Pure Mule. Ed è proprio la produzione televisiva la maggiore novità del programma di quest’anno, che metterà comunque in passerella nove anteprime, a riprova della vitalità di una produzione che negli ultimi anni ha acquistato un posto di rilievo nel panorama europeo. Un altro titolo da segnalare è il lancinante Hunger dell’artista Steve McQueen passato per l’occasione dietro la macchina da presa, un potente ritratto degli ultimi giorni in carcere di Bobby Sands. Tra le altre pellicole: i sovrannaturali Isolation e The Eclipse, le storie degli emigrati irlandesi in Gran Bretagna narrate in Kings (opera girata in lingua gaelica), il sorprendente e notturno Kisses e l’esordio di Margaret Corkery Eamon, premiato al festival di Karlovy-Vary.