La casa è il "cuore" del Natale

Un ricerca Doxa delinea gusti e abitudini degli italiani per le festività di fine anno. E in Fiera Milano a Homi 2018 l'area "Festivity" proporrà tutte le novità in fatto di addobbi e decori

A Natale il cuore della festività è la casa dove gli italiani vivono lo spirito e la tradizione con o propri cari e i parenti. La casa per Natale si accende di colori, si arricchisce di decori e si scopre una volta di più il luogo più amato per stare insieme e condividere il relax e l’allegria. Ma cosa fa davvero Natale in casa? La società di ricerche Doxa e HoMi, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano, osservatorio sulle tendenze del vivere la casa e il lifestyle quotidiano, lo hanno chiesto agli italiani. E il quadro che emerge è di grande attenzione proprio alla tradizione declinata per i decori in base ai gusti e alle abitudini.

Natale sotto l’albero
L’albero è preferito (e allestito) dal 49% degli intervistati. Il presepe si ferma al 40%. Il 93% sceglie l’albero sintetico, e di questi, il 92% lo preferisce di colore verde (solo il 7% lo sceglie bianco “innevato”). Anche in tema di colori di addobbi, vince la tradizione: per il 36% gli addobbi sono rossi e dorati. Multicolore per il 18%.

Gli addobbi
Meglio già fatti Le decorazioni scelte sono legate alla tradizione (per il 49% degli intervistati), ma quasi la stessa percentuale preferisce aggiornarle unendo ai vecchi addobbi anche qualche novità comprata di recente (il 48% del totale). In generale, l’addobbo già comprato è maggiormente preferito da quelli realizzati in casa: solo al 35% è capitato di realizzarli personalmente in qualche occasione.

La casa delle feste: luci, ghirlande e centrotovola
Le luminarie natalizie sono allestite per lo più all’interno degli ambienti della casa (52%), mentre solo il 6% le mette soltanto sul balcone. La ghirlanda sulla porta accoglie gli ospiti di casa per il 55% degli intervistati. Il 14% sceglie una “scritta” (Buon Natale, Merry Christmas ecc.). Se le luci si confermano regine della decorazione in casa (scelte dal 56% degli intervistati), il centrotavola è scelto dal 47%, il 39% opta per tovaglie e cuscini a tema natalizio e il 37% decora le finestre con festoni o altro.

C’è chi rinuncia
Una scelta dell’11% del campione intervistato, quella di rinunciare agli addobbi, dovuta, per lo più, a questioni di spazio in casa, ma anche a ragioni ideologiche (per alcuni si è persa la magia del Natale, per altri si tratta di una festa consumistica).

I CREATORI DEL NATALE

HoMi è un osservatorio sulle tendenze di tutto quello che “fa casa”. Alle festività è dedicato infatti, nell’edizione in programma dal 26 al 29 gennaio 2018 in Fiera Milano, Festivity, settore che anticipa le tendenze e che svelerà le novità dell’anno prossimo aprendo agli operatori già a partire del 23 gennaio. In mostra ci saranno tante proposte dedicate a decorazioni e articoli per le feste (Natale e non solo): dagli alberi ai presepi artistici, dalle luminarie alle decorazioni e alle idee per allestire gli ambienti di casa e gli esterni, la manifestazione accoglie un mondo brulicante di creatività, aziende di tutte le dimensioni, per le quali è un pò Natale tutto l’anno.

A questi si aggiungono i tanti espositori che disegnano linee natalizie per tovaglie, piatti, tessile casa e accessori vari, protagonisti della casa delle feste insieme alle decorazioni.
Un mondo in continua evoluzione che rilancia le tradizioni con fantasia e creatività, per incontrare i gusti degli italiani nel periodo in cui la casa diventa il fulcro delle emozioni e dell’accoglienza.

Doxa, ideatrice delle ricerche di marcato in Italia, ha lanciato l’osservatorio permanente sugli stili di vita abitativi. Obiettivo: entrare nelle case degli italiani, capire come le scelgono, come le vivono, come le cambiano. I primi risultati dell’indagine, frutto di ben 6 mila interviste, verranno presentati proprio in occasione di HoMi 2018 e comporranno una rassegna argomentata sulle tendenze in atto nel mondo della casa e sui trend che più di altri si svilupperanno nel futuro prossimo.