Casa Estimi rivisti in altre zone. Il Comune: «Anche al ribasso»

Le associazioni dei proprietari di immobili sono in allarme: «I milanesi stiano all’erta - avverte Assoedilizia con il presidente Achille Colombo Clerici - la revisione catastale è solo agli inizi». La questione è il discusso aggiornamento degli estimi. Per 16mila residenti in centro è già una realtà: hanno ricevuto la notifica della revisione al rialzo. Altri 90mila la riceveranno entro la fine dell’anno. Per Assoedilizia non finisce qui: «L’Agenzia del territorio la sta estendendo anche ad altre due microzone». Ma il Comune spiega e - in parte - smentisce: «L’estensione dell’aggiornamento è eventuale, potrebbe partire solo una volta conclusa la prima fase, e con la definizione dei contenziosi». Il ritocco delle prime 4 microzone inciderà sui valori medi utilizzati per i parametri, facendo scattare la revisione anche per altre zone «sottostimate» (le prime sono Porta Vittoria e Ticinese). «Ma allo stesso modo potrebbe far scattare anche una revisione al ribasso, per Affori, Gratosoglio, Quarto Oggiaro, Qt8», assicura il Comune.