La casa? Grande, accogliente e lontana dalle metropoli

Grande, accogliente e possibilmente lontana dalla città: questa la casa che vorrebbero gli italiani. É quanto emerge dai dati raccolti dal Centro studi e documentazione Direct Line, la compagnia di assicurazioni diretta del gruppo Royal Bank of Scotland, che in seguito al lancio della nuova polizza Casa e Famiglia ha deciso di estendere la propria attività di indagine e di osservatorio anche al mondo della casa. Da una recente indagine, commissionata all’istituto di ricerche Nextplora sulle caratteristiche che dovrebbe possedere la casa ideale, emerge che per ben il 64% degli italiani la casa deve essere innanzitutto accogliente ma anche funzionale (52%). Il comfort sembra invece essere considerato un requisito poco importante: solo il 27% degli italiani vorrebbe una casa confortevole. Inoltre, in linea con le recenti tendenze, si comincia a registrare una maggiore attenzione per le problematiche ambientali: per il 12% degli italiani la casa deve essere infatti anche rispettosa dell’ambiente. Meno rilevante invece l’aspetto tecnologico, importante solo per l'8% degli italiani. I risultati della ricerca confermano il significato che i più attribuiscono alla casa: per il 41% infatti la propria abitazione è sinonimo di «casa dolce casa», è il posto in cui rifugiarsi (31%) e in cui sentirsi al sicuro (24%). L’indagine analizza anche altri aspetti: il luogo ideale e le dimensioni.