Casa: il mattone come investimento

L'anno scorso si sono fermati, quest'anno i prezzi immobiliari sono scesi. Secondo le stime della rete Tecnocasa, il calo medio delle quotazioni nelle grandi città è del 2,7%. In termini reali (vale a dire calcolando la perdita causata dall'inflazione) significa meno 6,2%. Le compravendite sono rallentate e si sono allungati i tempi medi per vendere, ora attorno ai sei mesi, a tutto vantaggio dei compratori.

Non solo. Se il calo nominale del 2,7% riguarda le aree più richieste delle grandi città, in altre zone, nei centri minori e per le case da ristrutturare, si registrano cali anche superiori al 10%. Un'occasione d'investimento. Anche perché se la tendenza al ribasso dei tassi sui mutui immobiliari proseguirà, ricominceranno forse anche a ripartire gli acquisti delle case.