Una casa perfettamente sincronizzata

La Ragazza in un giardino di Anne Tyler (Guanda, pagg. 312, euro 16,50, trad. di Laura Pignatti) è la scombinata studentessa Elizabeth, che la ben più anziana vedova Pamela Anderson assolda una volta licenziato il tuttofare che l’aiutava con una casa ingombrante, e con tutti quegli orologi collezionati dal marito scomparso. Sarebbe stato bello che anche il titolo italiano evocasse l’originale Clock Winder, il «caricatore di orologi»: perché la giovane mette in moto e accelera dinamiche familiari sconosciute o sopite, riavvicinando alla madre sette figli più che distratti, intrecciando tortuose relazioni, mentre la signora Anderson a dispetto del suo isolamento è il meccanismo attorno al quale ruota l’intera famiglia. La Tyler al suo meglio.